Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Comitato Promotore per il Centro Diurno: “Ancora poca assistenza ai disabili di Ardea”

La denuncia del Comitato: "Questa situazione ha scoperto un isolamento sociale dei nuclei più fragili ad Ardea"

Ardea – “L’ esigenza di servizi rivolti alla disabilità, sul territorio ha fatto sì che famiglie con persone con difficoltà di persone adulte, si sono trovate e si sono unite per una richiesta necessaria come un centro diurno, ma ha reso anche possibile che queste famiglie, dapprima isolate si siano messe in rete e col sostegno di molti cittadini e associazioni, hanno cominciato a socializzare le loro difficoltà come i loro disagi e le lacune nel settore sociale ad Ardea, sono apparse più evidenti e gravi“. Così in una nota il Comitato Promotore per il Centro Diurno ad Ardea.

“Evidente più di tutte l’assoluta insufficienza di assistenza domiciliare – prosegue – che nelle sue molteplici declinazioni si palesa mancante in alcuni casi e irrisoria per altri, assistenza indiretta in particolare. Servizio utilissimo per altro previsto dalla regione. Questa situazione ha scoperto un isolamento sociale dei nuclei più fragili, sempre più chiusi a far i conti con le difficoltà del quotidiano”.

“Crediamo che questo quadro desolante e inquietante non possa più essere accettato – conclude il Comitato – e ci adopereremo perché linee guida sull’inclusione, e la convezione Onu sui diritti della persona con disabilità siano rispettati attuati”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea