Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Blitz antidroga nelle periferie della Capitale: 13 arresti foto

L'operazione della Polizia a Rocca Cencia, Tor Bella Monaca, Fidene, Ardeatina, Tor Tre Teste e Vermicino

Più informazioni su

Roma – Massima è l’attenzione della Questura di Roma alla lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto nelle periferie.

I servizi specifici antidroga realizzati, anche in questa settimana trascorsa, hanno condotto all’arresto di 13 persone.

In particolare gli investigatori del commissariato Porta Maggiore, già da qualche tempo, sospettavano di un possibile significativo traffico di droga nei pressi di un minimarket “etnico” posto nella zona di Rocca Cencia; viste le difficoltà logistiche per avvicinarsi discretamente al luogo, i poliziotti sono ricorsi ad un sofisticato sistema di riconoscimento a distanza che ha permesso di individuare 2 nigeriani come spacciatori, successivamente identificati ed arrestati. Grazie ad un servizio di pedinamento, poi, si è arrivati ad individuare la base di spaccio in un appartamento, all’interno del quale, durante il blitz, sono stati sequestrati poco meno di 6 etti di eroina ancora custodita all’interno di ovuli. Gli stessi investigatori, con modalità operative simili, hanno anche arrestato 2 romani trovati in possesso hashish e cocaina.

3 minorenni ed un 50enne, invece, sono stati arrestati nel territorio del VI Distretto Casilino: gli adolescenti, di età compresa fra i 15 ed i 17 anni, spacciavano hashish e cocaina nel quartiere di Tor Bella Monaca. L’adulto, invece, è stato fermato dopo una breve fuga dagli agenti della Sezione Volanti, sulla via Casilina, con addosso dell’hashish.

Nella zona di Fidene, nelle adiacenze di via Talli, un ragazzo di 26 anni è stato sorpreso dagli agenti della Sezione Volanti con in macchina 12 dosi di cocaina; inutile il tentativo di fuga del giovane che, alla vista dei poliziotti, ha abbandonato l’auto ed ha provato a nascondersi in un portone. Immediatamente raggiunto, è stato poi arrestato.

E ancora, gli agenti del IX Distretto Esposizione hanno arrestato nel quartiere Ardeatina un 39enne romeno; l’uomo durante un controllo è stato trovato in possesso di una dose di cocaina, e poi, perquisendo l’auto, e precisamente in un vano nascosto vicino alla batteria, sono stati rinvenuti altri 5 grammi della stessa sostanza. In casa sono stati invece trovati poco meno di 2 mila euro ed il materiale per il confezionamento dello stupefacente. L’uomo è stato anche indagato per guida senza patente.

Era qualche giorno che gli investigatori del V Distretto Prenestino vedevano una donna seduta su un muretto di via Manfredonia; intuendo che la stessa potesse vendere droga i poliziotti si sono appostati, discretamente, documentando, così, la cessione di cocaina. Sostanza che la stessa nascondeva in un contatore dell’acqua e “trasportava” verso il cliente, nascosta nella mascherina.

350 grammi di marijuana e 1200 euro sono stati sequestrati dagli investigatori del commissariato Romanina ad un 32enne fermato nei pressi del parcheggio di un supermercato di Tor Tre Teste. Il pusher era in attesa dei clienti e credeva di poter eludere il controllo dei poliziotti solo spostandosi di qualche centinaio di metri. Repentinamente raggiunto, è stato poi tratto in arresto.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo

Più informazioni su