Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei di calcio, Florenzi: “La Francia l’avversaria più tosta, ma io credo nell’Italia”

L’azzurro ammira Mbappé compagno al Paris St Germain. Emozionato di tornare all’Olimpico vuole la finale del torneo

Firenze – Mancano pochi giorni all’inizio degli Europei di calcio. Un evento importante che segna la rinascita di un intero Paese e anche per questo cresce l’attesa per tifare l’Italia di Mancini. Gli azzurri scenderanno in campo, di fronte a quasi 15 mila persone, allo Stadio Olimpico di Roma venerdì prossimo.

Ne ha parlato oggi Alessandro Florenzi in conferenza stampa a Coverciano. L’azzurro, calciatore del Paris St Germain, ha spiegato come il gruppo attuale della Nazionale somigli alla squadra che nel 2016 sfiorò il successo continentale in Francia: “Esiste questa similitudine, ma noi dobbiamo andare avanti in competizione”. Quell’Italia lì arrivò ai quarti di finale e uscì ai rigori con la Germania: “Dobbiamo dimostrare di essere migliori – sottolinea Florenzi – e fare ovviamente meglio del 2016”.

L’idea è chiara. L’obiettivo è macinare vittorie, fino alla finale del torneo. Anche il commissario tecnico Roberto Mancini lo aveva sottolineato: “Vogliamo arrivare a Wembley”. Aveva detto alcune settimane or sono (leggi qui). Florenzi sogna di arrivare il più in alto possibile in questo Europeo della rinascita del 2021. E conta anche sulle sue qualità tecniche e calcistiche: “Mi sento un giocatore più forte rispetto agli ultimi Europei giocati”. Dal 2016 sino ad oggi Alessandro è cresciuto tantissimo. Ha lasciato nel 2020 la sua Roma e ha abbracciato la Liga spagnola, indossando la maglia del Valencia. Poi ha cambiato ancora casacca, fino ad approdare nella fortissima squadra di Parigi: “Quest’ultima stagione – dichiara il giocatore romano – mi ha insegnato tante cose. Entrare in uno spogliatoio fatto di grandi personalità, mi ha reso un calciatore migliore e la consapevolezza di esserlo”.

Il Paris St Germain è una delle squadre più forti d’Europa. Neymar, Kylian Mbappé e Mauro Icardi, solo tra alcuni dei grandi che frequenta Alessandro tutti i giorni. Leggende del calcio, come una leggenda è Florenzi, soprattutto nel tifo romano giallorosso: “Sono orgoglioso di disputare una manifestazione di questo livello internazionale – dice il giocatore azzurro di fronte alla stampa – non vediamo l’ora di iniziare il torneo”.

Tre giorni soltanto. Allo Stadio Olimpico fervono i preparativi. Protocolli di sicurezza e cerimoniale. Tutto è nella lista di uno degli eventi sportivi più importanti dell’anno, aspettando le Olimpiadi e le Paralimpiadi, in seguito. Sarà la Turchia, la squadra avversaria  di esordio degli azzurri: “Affronteremo una squadra con ottime individualità – prosegue Florenzi – e ben organizzata. Sono bravi nelle conclusioni da fuori e sui calci piazzati, per cui dovremo stare particolarmente attenti anche a non concedere punizioni”. Ma sarà un ritorno per Alessandro, nello stadio che lo ha visto nascere calcisticamente con la maglia della Roma: “Sarà una bella emozione, per di più finalmente con il pubblico sugli spalti”.

La Francia è l’avversaria più tosta e più temuta. E proprio Mbappé, compagno di squadra di Florenzi nel club, potrebbe essere il calciatore più forte del momento: “E’ il migliore – sottolinea l’azzurro con convinzione – mi sono allenato con lui, è un grande campione”. Lanciando un piccola previsione sul torneo conclude: “Vincere non è facile né scontato – dice Alessandro – soprattutto in una competizione in cui possono essere i dettagli a fare la differenza. Ci sono altre Nazionali che possono insidiare la Francia per la vittoria finale nella competizione e tra queste ci siamo anche noi”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport