Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Vincoli a Isola Sacra e nuovo Ptpr, Fratelli d’Italia: “Ascoltare cittadini e associazioni”

"Rimaniamo completamente aperti ad una discussione ad ampio raggio: non si possono lasciare fuori le associazioni locali e i cittadini"

Fiumicino – “Fratelli d’Italia rimane da sempre vicino alla popolazione, da decenni schiacciata per innumerevoli vincoli edificatori, ormai senza un filo logico, nelle zone di Isola Sacra e Passo della Sentinella, dove ci sono aree abbandonate senza possibilità di sviluppo”. Inizia così una nota diffusa dagli esponenti di Fratelli d’Italia Stefano Costa (capogruppo) e Massimiliano Graux (rappresentante locale).

“A molti non è pervenuta l’informativa che sono ormai imminenti le aperture dei cantieri per le pompe delle idrovore a Isola Sacra, che permetterebbero di eliminare ogni rischio meteorico, e questa la cataloghiamo come una buona notizia. Inoltre, cosa non meno importante, siamo a conoscenza che l’autorità di bacino sta preparando per il 23 giugno il parere riguardante il rischio idrogeologico, ad oggi classificato in larghe zone R4″.

“Rimaniamo interdetti sul perché oggi, dopo aver approvato il nuovo Piano territoriale paesistico regionale (Ptpr) – secondo lo schema di accordo con il Ministero dei Beni Archeologici, Culturali e Turismo, con cui viene disciplinato l’uso dell’intero territorio del Lazio, salvaguardando i vincoli del paesaggio e fornendo certezze agli enti locali, agli operatori del settore e ai cittadini – siano rimaste segretate, in Regione Lazio, le tavole riferite al piano“, spiegano Costa e Graux.

“Infatti, dopo il Piano del 2007, viene ribadito che il nuovo Ptpr interviene solo sul territorio vincolato, come beni del patrimonio naturale, culturale e paesaggistico tutelati per legge, e si conferma che sostituisce completamente i precedenti Piani territoriali paesistici, dotando il Lazio di un unico strumento di gestione del territorio”.

Rimane quindi assolutamente da ragionare su cosa accadrà e porre eventuali correzioni, per quanto sia delicato l’utilizzo del Piano, e proprio per questo rimaniamo completamente aperti ad una discussione ad ampio raggio, e ribadiamo ulteriormente che non si possono lasciare fuori le associazioni locali e i cittadini che hanno tutto il diritto di essere ascoltati”, concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino