Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, incidente in un cantiere nautico: morto un operaio

Stando alle prime ricostruzioni, l'uomo sarebbe stato colpito da un palo da ormeggio staccatosi dalla gru che lo stava trasportando

Ostia – Sarebbe stato colpito da un palo da ormeggio staccatosi dalla gru che lo stava trasportando: così, intorno alle ore 15 di oggi, giovedì 10 giugno, un operaio di un cantiere nautico di Ostia ha perso la vita.

Il cantiere in cui l’uomo, un 58enne, lavorava era stato inaugurato proprio oggi: l’obiettivo era quello di creare una “cornice di sicurezza” per le navi che attraccano piantando dei pali da ormeggio in terra.

Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe stato colpito in pieno volto da uno dei pali, sfuggito alla presa della gru, e sarebbe stato sbalzato via, battendo la testa sugli scogli. Sembrerebbe essere morto sul colpo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Ostia e il personale sanitario del 118. Sulla dinamica della vicenda indagano i tecnici Spresal della Asl Roma 3, e al momento non si esclude alcuna ipotesi.

Metalli (Cad Metropolitano): “Serve più sicurezza nei cantieri”

Apprendo con rabbia la tragedia avvenuta ad Ostia dove, ieri, un operaio è morto in un cantiere nautico”, si legge in una nota diffusa da Massimiliano Metalli, vicepresidente del Cad Metropolitano di Roma Capitale.

“È importante – spiega – stanziare importanti risorse per aumentare la prevenzione e i controlli, per aumentare la sicurezza sui luoghi di lavoro, per aumentare la prevenzione, per aumentare i controlli. Bisogna investire ancora di più nella prevenzione e nei controlli e che ci deve essere maggiore impegno da parte di tutte le istituzioni coinvolte per fare di più per tutelare chi lavora”, conclude Metalli.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio