Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lazio in zona bianca, tutte le regole per i negozi e le attività commerciali

Il Lazio è pronto a ripartire, passa in zona bianca e dice addio al coprifuoco: ecco tutte le regole per le attività commerciali

Roma – Il Lazio entra in zona bianca, i numeri lo confermano: Roma ormai conta meno di 90 casi al giorno, mentre il rapporto tra positivi e tamponi è allo 0,5 percento. Ora il Lazio è pronto a ripartire, passa in zona bianca e dice addio al coprifuoco.

Più libertà anche per i titolari delle attività commerciali e per i loro clienti: “I bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari”, si legge sul sito di Palazzo Chigi.

“Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti”.

Resta comunque il divieto di assembramento e l’obbligo delle mascherine al chiuso e all’aperto, anche per i professionisti in studio: “L’obbligo sussiste nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private, e quindi anche negli studi professionali, ad eccezione dei casi in cui l’attività si svolga individualmente e sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi”.

“Ove l’attività professionale comporti comunque un contatto diretto – si legge ancora nelle Faq del Governo – e ravvicinato con soggetti non conviventi o lo svolgimento in ambienti di facile accesso dall’esterno o aperti al pubblico, e non sia possibile rispettare in modo continuativo la distanza interpersonale di almeno un metro, occorre sempre utilizzare gli strumenti di protezione individuale, nel rispetto anche delle altre prescrizioni previste dai protocolli di sicurezza anti-contagio”.

(Il Faro online)