Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, Pomezia e Tarquinia: il Consorzio di bonifica guarda all’efficientamento energetico foto

Sacchetti: "Richiesta l'approvazione di 4 progetti di efficientamento energetico: due impianti idrovori e due impianti irrigui"

“Quando ci hanno proposto la sfida per accedere ai fondi del Por Fers Lazio, 5 milioni di euro disponibili ma non utilizzati, abbiamo messo in campo tutte le forze a nostra disposizione. Lavorando in sinergia insieme agli altri Consorzi della regione, con Anbi Lazio che ha fatto da coordinatore, siamo riusciti per la prima volta ad accedere a questi fondi.”

Ad affermarlo è il Presidente del Consorzio di Bonifica Litorale Nord, Niccolò Sacchetti, che ha poi aggiunto “Sono stati messi al vaglio tutti gli impianti del Consorzio, discussi e analizzati progetti e gli ambiti di miglioramento possibili nonché le modalità di funzionamento e di utilizzo dell’energia. Come Cbln abbiamo richiesto l’approvazione di 4 progetti di efficientamento energetico: due impianti idrovori, quello di Ostia antica e di Campo Selva a Pomezia, due impianti irrigui, entrambi a Tarquinia, nella località Torrone e Colonia Marina.

I progetti presentati dal Cbln, coadiuvato dalla Fire (Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia) al Por Fers Lazio (Azione 4.1.1), rientrano nel programma Lazio Green. Le soluzioni proposte mirano a potenziare e garantire un minor impatto ambientale degli impianti, ha sottolineato il Direttore del Consorzio di Bonifica Litorale Nord, Andrea Renna, che ha dichiarato “Al termine dei lavori è stimato un risparmio energetico annuo di 340.000 kWh che si traduce nella mancata immissione nell’atmosfera di 158 tonnellate di CO2, a questo si aggiungono i circa 125.000 Euro risparmiati tra costi energetici e manutentivi di impianti obsoleti. Interventi fondamentali in questo periodo di forti incertezze economiche”.

Nell’impianto idrovoro di Ostia Antica è prevista la sostituzione dell’attuale elettropompa con una nuova completamente automatica di potenza pari a 45 kW dotata di telecontrollo, l’installazione di un motore ad alta efficienza dotato anch’esso di telecontrollo, la realizzazione di un impianto fotovoltaico e la sostituzione del presente sistema d’illuminazione con uno a Led; presso l’impianto di Campo Selva verrà installata una nuova pompa dotata di telecontrollo, uno sgrigliatore automatico e verrà messo in opera un impianto fotovoltaico.

Negli impianti irrigui di Tarquinia è prevista l’installazione di 5 motori ad alta efficienza dotati di telecontrollo (rispettivamente 2 nel Lotto V e 3 nel Lotto VI) e la realizzazione di 2 impianti fotovoltaici, uno per Lotto.

La somma finanziata dal Por Fers Lazio per i progetti del Cbln ammonta a 1.288.011 Euro “L’aver ricevuto finanziamenti che garantiranno l’utilizzo di tecnologie moderne influisce positivamente su costi, ambiente e risorse – ha concluso il Presidente Sacchetti – tutti fattori che concorrono ad un’amministrazione sana e lungimirante del territorio consortile attraverso risposte tangibili ai nostri consorziati, siano essi produttori agricoli che vivono grazie alla coltivazione dei loro prodotti o cittadini che beneficiano dell’opera di bonifica. Ringraziamo l’Ente Regione e in particolar modo il decisivo ruolo del Capo di Gabinetto del Presidente Zingaretti, Dott. Albino Ruberti, che ha voluto aprire tali opportunità  di concerto con l’assessore Onorati e la dirigenza del settore agricoltura”.
(Il Faro on line)