Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sparatoria ad Ardea, l’avvocato: “Per il killer un solo giorno di Tso”

Il legale dei genitori dei due bimbi uccisi a Colle Romito: "Perché dopo avere minacciato la madre è stato sottoposto ad un Tso e rilasciato dopo appena un giorno, mentre sembra che fosse stato disposto per quindici giorni?"

Ardea – “Ci auguriamo che la Procura di Velletri faccia chiarezza su tutto, anche per quanto riguarda i soccorsi che secondo alcuni testimoni sarebbero arrivati dopo 40 minuti dalla sparatoria. Si chiarisca anche il ruolo della madre e della sorella di Pignani, perché l’uomo aveva la pistola del padre morto a novembre? Perché dopo avere minacciato la madre con un coltello, nel maggio scorso, è stato sottoposto ad un Tso e rilasciato dopo appena un giorno, mentre sembra che fosse stato disposto per quindici giorni”. Lo afferma l’avvocato Diamante Ceci, legale dei due bambini uccisi ieri ad Ardea (leggi qui).

Prima di quanto avvenuto non c’è stata alcuna lite tra i miei assistiti e Andrea Pignani. Tra loro non c’era alcun legame, non si conoscevano (leggi qui). Le vicende giudiziarie legate a Domenico Fusinato non c’entra nulla con quanto accaduto. Attendiamo ancora le condoglianze del sindaco di Ardea – conclude la penalista -. Le sue dichiarazioni fatte a caldo non corrispondo a verità tanto che già ieri sera è stato ascoltato dagli inquirenti. Ho la sensazione che siano state rilasciate per allontanare da se tutte le responsabilità di quanto accaduto. Il sindaco non è stato in grado di tutelare due bambini che giocavano in strada”, conclude la penalista. (fonte Ansa)