Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Italia-Svizzera, Mancini: “Dovremo fare una partita quasi perfetta per centrare il risultato pieno”

Domani sera (calcio d’inizio ore 21) gli Azzurri affronteranno la seconda sfida del loro Europeo. Il Ct Mancini: “Sono una squadra di livello, che occupa stabilmente le prime posizioni del Ranking Fifa”

Roma – “La Svizzera è una Nazionale che storicamente ci ha messo sempre in difficoltà, con un allenatore che conosce benissimo il calcio italiano: c’è un motivo se da anni è stabilmente tra le prime 15 posizioni del Ranking Fifa… Domani dovremo fare una partita quasi perfetta per centrare il risultato pieno”. Roberto Mancini è ben conscio delle difficoltà che nasconde la gara di domani contro i Rossocrociati, che saranno gli avversari dell’Italia anche nella corsa alle qualificazioni ai prossimi mondiali in Qatar.

“Una Nazionale che merita assoluto rispetto e che ha un’identità di gioco ben precisa. Soprattutto in avanti può contare su giocatori che possono decidere la sfida in qualsiasi momento” gli fa eco Leonardo Bonucci, che insieme al Ct ha ‘incontrato’ i giornalisti nella consueta conferenza stampa telematica di presentazione della gara di domani sera. Allo Stadio Olimpico, gli Azzurri scenderanno in campo (calcio d’inizio ore 21) in una sfida che potrebbe regalare alla Nazionale italiana già il primo posto matematico nel Girone A dopo appena due giornate, nel caso i ragazzi di Mancini dovessero vincere e poco prima, nella sfida delle ore 18 a Baku, il Galles non dovesse battere la Turchia.

Proprio venerdì scorso contro i Turchi, Leonardo Bonucci ha tagliato il traguardo delle 103 presenze in azzurro: “Non vediamo l’ora – ha sottolineato il difensore della Nazionale di scendere in campo domani. Faccio parte di un gruppo fantastico e questa è una squadra coesa, dove tutti remano dalla stessa parte: i risultati che ne sono venuti fuori sono una conseguenza di questo grande affiatamento.

Più volte, dopo il successo sulla Turchia, ci siamo ripetuti che l’umiltà è il segreto per effettuare delle grandi prestazioni. Sono sicuro che questa squadra sarà capace di resettare quanto di buono fatto all’esordio e di ripartire. E sono sicuro che farà così fino alla fine dell’Europeo”.

All’esordio a Uefa Euro 2020 contro la Turchia sono arrivati il ventottesimo risultato utile consecutivo e la nona vittoria di fila per gli Azzurri: numeri straordinari e una striscia che Mancini vuole continuare ad allungare: “La nostra – ha commentato il commissario tecnico – è una squadra fatta da tutti titolari. Se ci sarà qualche cambiamento e qualche nuovo innesto rispetto alla sfida di venerdì, non cambierà certamente la qualità in campo. Un calciatore al posto di un altro non modificherà il nostro modo di giocare e di approcciarsi all’incontro. Verratti sta lavorando bene e sono tre giorni che si allena in gruppo: domani valuteremo se verrà con noi in panchina. Shaqiri? L’ho allenato all’Inter e posso solo confermare che sia una delle mezze punte più forti in tutta Europa”. (fonte Figc official website, foto Twitter @Euro2020)