Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Giornata Mondiale delle tartarughe marine 2021: come nasce e perché si celebra il 16 giugno

Curiosità ed origini della Giornata dedicata agli animali più antichi del nostro Pianeta

Animali – La Giornata Mondiale delle tartarughe marine nasce con l’obiettivo di sensibilizzare sulla fragilità e la preziosità di questi  antichi animali, esistenti dai tempi dei dinosauri, ma perennemente minacciati dall’inquinamento e, in particolare, dalla presenza di plastica nel mare. Il Wwf ricorda che 1 tartaruga marina su 2 ha della plastica nello stomaco. La loro sopravvivenza è ormai a rischio: la grande quantità di rifiuti plastici e frammenti dispersi nel mare provocano occlusioni, soffocano, strangolano e intrappolano le tartarughe marine. Per la loro salvaguardia esistono, infatti, numerosi progetti e centri di recupero in tutto il mondo.

La Giornata Mondiale delle tartarughe marine si celebra ogni anno il 16 giugno, proprio per onorare ed evidenziare l’importanza di questi animali, creature magnifiche, ma che mostrano anche incredibile perseveranza e capacità di recupero.

Le tartarughe marine sono fondamentali per il nostro ecosistema, perché svolgono molti compiti importanti, i quali contribuiscono al benessere della vita marina e dell’ambiente:

  • aiutano a mantenere sotto controllo le popolazioni di meduse e spugne, nutrendosi di esse.
  • Mangiano a l’erba del mare che, come l’erba normale, deve essere ‘potata’ per garantire che sia sana e che continui a crescere rigogliosa negli oceani.
  • Senza le tartarughe marine i ‘prati d’erba’ si trasformerebbero in semplici fili d’erba, danneggiando tutta la vita marina: i prati d’erba forniscono un posto per l’allevamento e lo sviluppo di molte specie di pesci.

Le origini

La Giornata Mondiale della tartaruga marina venne celebrata per la prima volta nel 2008, ed è portata avanti tutt’oggi dall’associazione The Sea Turtle Conservancy (STC), che  si batte per la sopravvivenza di questi animali. La sua nascita si deve al dott. Archie Carr, fondatore della STC e ‘padre della biologia delle tartarughe marine’, dato che La Giornata Mondiale della tartaruga marina viene celebrata lo stesso giorno del compleanno del dott. Carr, il 16 giugno.

Il dott. Carr, morto nel 1987, viene ricordato per il suo impegno nel potenziamento del movimento di conservazione delle tartarughe marine e per l’eredità scientifica che ha donato ai ricercatori moderni. La sua ricerca e il suo sostegno hanno attirato l’attenzione sulle condizioni minacciose che continuano a colpire le tartarughe marine. Grazie al suo lavoro ha contribuito a creare la comunità che oggi continua a lottare per garantire una vita ed un futuro migliore per tutte le tartarughe marine.

In occasione della Giornata Mondiale delle tartaruga marine, tutti noi dovremmo fare qualcosa per rendere migliori le loro condizioni di vita, cominciando dal riciclo e dalla pulizia di spiagge e mari, ricordando che ogni piccolo passo è un contributo per la salvaguardia del nostro Pianeta e di tutti gli esseri viventi che lo abitano.
(Il Faro online)