Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pluralismo dell’informazione, arrivano i sostegni per le imprese editoriali del Lazio

Ciacciarelli (Lega): "Puntiamo al miglioramento degli standard di qualità dell'informazione e della comunicazione"

Regione Lazio – “Anche grazie al contributo della III Commissione, Pluralismo dell’Informazione, abbiamo avviato le procedure di sostegno a favore delle imprese editoriali operanti nel Lazio colpite dalla crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria epidemiologica da Covid-19″. Così, in una nota, il presidente della III Commissione Pluralismo Dell’Informazione del Consiglio Regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega)

“Si tratta di forme di sostegno a favore dell’editoria, – spiega il Presidente – delle emittenti televisive e radiofoniche locali, della distribuzione locale e dei punti vendita della stampa quotidiana e periodica nonché delle emittenti radiotelevisive e testate giornalistiche on line locali, al fine di favorire la competitività economica e gli investimenti finalizzati a innovazioni tecnologiche, al lancio di nuove start up, al miglioramento degli standard di qualità dell’informazione e della comunicazione, al miglioramento della qualificazione professionale e all’incremento dell’occupazione non precaria; emittenti radiotelevisive locali e le testate giornalistiche on line che hanno sede operativa nel Lazio e che qui operano, che producono e diffondono on line informazione e format giornalistici di carattere locale con frequenza quotidiana.

È stata individuata come soglia minima quella di euro 600 ed un tetto massimo di euro 150mila per la concessione del contributo in analogia con quanto previsto dal Decreto-Legge 22 marzo 2021, n. 41 “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da Covid”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio