Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Precariato, Anief: “E’ necessario assumere dalla prima fascia Gps senza vincoli”

Pacifico: "Ciò avrebbe riflessi fortemente positivi sul reclutamento degli insegnanti"

Scuola – Estendere nel decreto Sostegni-bis il reclutamento alla seconda fascia delle Graduatorie provinciali per le supplenze, dopo aver anche cancellato il requisito dei 36 mesi di servizio già previsto per la prima fascia delle stesse Gps: lo chiede il sindacato Anief con un emendamento ad hoc presentato alla V commissione della Camera, in queste ore al vaglio dei deputati. La richiesta, sostiene il giovane sindacato nella motivazione della proposta, “permette l’assunzione nei ruoli previa conseguimento della abilitazione o specializzazione di tutto il personale assunto quale supplente, garantisce l’accesso per merito nella pa, riprende le normative precedenti atte ad aggiornare il doppio canale di reclutamento, risponde al reclamo collettivo accolto dal Comitato europeo dei diritti sociali n. 146/2017 e alla procedura d’infrazione 4231/2014 ancora attiva, e risolve la carenza di disponibilità per le immissioni in ruolo registrate negli ultimi anni, favorendo la continuità didattica, a invarianza finanziaria”.

“La sua approvazione – sostiene Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief  – avrebbe riflessi fortemente positivi sul reclutamento degli insegnanti, che potrebbero finalmente essere assegnati sulle cattedre vacanti, dando loro la possibilità di abilitarsi o specializzarsi frequentando Pas e Tfa sempre sotto l’egida delle Università e con verifica finale delle conoscenze e competenze acquisite. Pensare di lasciare, invece, le cose come sono scritte nel decreto legge 73/2021 approvato dal Governo, con tanto di vincolo sul servizio svolto in prima fascia, andrebbe a replicare il fallimento delle assunzioni dell’ultimo biennio, caratterizzato dalla mancata assegnazione di ben tre quarti dei posti destinati alle immissioni in ruolo: una circostanza che ha collaborato a centrare il record di sempre delle supplenze annuali, che questa estate, se le nostre richieste venissero bocciate, verrà addirittura superato”.

Il sindacato insiste: il doppio canale di reclutamento con modalità permanente è troppo importante per le nostre scuole e per realizzarlo non si può fare a meno di non reclutare gli insegnanti precari inseriti in tutte le fasce delle Gps, cancellando inutili e dannosi vincoli e paletti. Solo permettendo a chi è in seconda fascia di conseguire l’abilitazione e la specializzazione sarà possibile, infatti, onorare il Patto per la Scuola stipulato a Palazzo Chigi solo pochi giorni fa anche per favorire la stabilizzazione del personale docente della scuola che mai ha fatto toccare percentuali di precarietà come le attuali.

L’emendamento proposto da Anief

27. Assunzione da prima fascia, seconda fascia con PAS-TFA da conseguire a regime

All’articolo 59, sostituire il comma 4 e 5 con i seguenti:

“4. A decorrere dall’anno scolastico 2021/2022, i posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili che residuano dopo le immissioni in ruolo ai sensi dei commi 1, 2 e 3 sono assegnati con contratto a tempo determinato, nel limite dell’autorizzazione di cui al comma 1, ai docenti che:

a) sono inclusi nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze di cui all’articolo 4, comma 6 bis, della legge 3 maggio 1999, n. 124 per i posti comuni o di sostegno, o negli appositi elenchi aggiuntivi ai quali possono iscriversi, anche con riserva di accertamento del titolo, coloro che conseguono il titolo di abilitazione o di specializzazione entro il 31 luglio di ciascun anno;

b) sono inclusi nella seconda fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze di cui all’articolo 4, comma 6 bis, della legge 3 maggio 1999, n. 124 per i posti comuni o di sostegno, o negli appositi elenchi aggiuntivi, ai quali possono iscriversi coloro che conseguono il titolo d’accesso entro il 31 luglio di ciascun anno, e previa superamento, durante l’anno di formazione iniziale e di prova, del percorso abilitante speciale di cui agli artt. 15 e successi del decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca del 10 settembre 2010, n. 249 e successive modificazioni, o del corso di specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno dell’anno di tirocinio di formazione attivo di cui al decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca dell’8 febbraio 2019, n. 92 e successive modificazioni. Lo svolgimento del percorso abilitante e di specializzazione è definito con decreto del ministro dell’Istruzione di concerto con il ministero dell’Università e della ricerca da emanarsi entro 60 giorni dall’approvazione della legge.

5. Il contratto a tempo determinato di cui al comma 4 è proposto esclusivamente nella provincia e nella o nelle classi di concorso o tipologie di posto per le quali il docente risulta iscritto rispettivamente nella prima e nella seconda fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze o negli elenchi aggiuntivi”.

Motivazione: la norma estende il reclutamento alla seconda fascia delle GPS, ponendo chiarezza rispetto al requisito dei 36 mesi di servizio già utilizzato per il reclutamento dal concorso straordinario, permette l’assunzione nei ruoli previa conseguimento della abilitazione o specializzazione di tutto il personale assunto quale supplente, garantisce l’accesso per merito nella pa, riprende le normative precedenti atte ad aggiornare il doppio canale di reclutamento, risponde al reclamo collettivo accolto dal Comitato europeo dei diritti sociali n. 146/2017 e alla procedura d’infrazione 4231/2014 ancora attiva, e risolve la carenza di disponibilità per le immissioni in ruolo registrate negli ultimi anni, favorendo la continuità didattica, a invarianza finanziaria.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Scuola