Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Aggressioni ai poliziotti e violenze sessuali: cronaca di una notte di movida a Roma

Chiusi e multati anche diversi locali a causa delle scarse condizioni igieniche e per aver violato l'ordinanza di vendita di alcol in vetro

Roma – Continuano senza sosta i controlli interforze dedicati alla movida, disposti con Ordinanza del Questore, recependo le determinazioni assunte in sede di Comitato per l’ordine e la Sicurezza Pubblica, tenutosi in Prefettura, ulteriormente intensificati anche in relazione all’evento sportivo, di natura internazionale, di Uefa Euro 2020, che la capitale ospita in questi giorni.

Campo dei Fiori, Monteverde, San Lorenzo e Trastevere alcuni tra i quartieri maggiormente interessati, dove insiste un’alta concentrazione di giovani frequentatori di locali: intensificati i servizi di prevenzione e di controllo del territorio volti ad evitare, intercettare e, ad ogni modo, sanzionare eventuali comportamenti illeciti, e a disciogliere assembramenti in contrasto con la normativa per il contenimento del diffondersi del Covid-19 e sanzionare la vendita di bevande alcoliche ai minori.

Gli agenti del commissariato Trastevere, diretto da Manuela Rubinacci, con l’ausilio dei colleghi dell’Arma dei Carabinieri, durante i controlli, in via della Pelliccia, hanno immediatamente bloccato e fermato, due ragazzi italiani, di 18 e 19 anni, che poco prima avevano aggredito e oltraggiato un carabiniere in servizio in piazza San Callisto. Un romano e un originario dell’Etiopia, sono stati arrestati, in concorso tra loro, per furto aggravato, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della direttissima. La loro posizione, inoltre, verrà analizzata per l’eventuale adozione del provvedimento D.A.C.U.R. (divieto d’accesso alle aree urbane) da parte del Questore.

Nel corso dei controlli, nella stessa zona, sono stati sanzionati amministrativamente 4 esercizi di prossimità per la vendita di alcool, in vetro, dopo le ore 22.00.

A Campo de’ Fiori, invece, gli agenti del I Distretto Trevi Campo Marzio, diretto da Fabio Abis, hanno identificato 177 persone e denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria un giovane per violenza sessuale, per aver palpeggiato in parti intime una ragazza. Gli agenti di Polizia Roma Capitale, durante i controlli, hanno sanzionato il gestore di un locale per aver somministrato bevande alcoliche dopo le ore 23.00, così come l’avventore che le stava consumando all’esterno.

A Monteverde, gli agenti del XII Distretto, diretto da Maria Chiaramonte, in collaborazione con gli agenti Polizia Locale Roma Capitale hanno effettuato delle verifiche presso degli esercizi commerciali su viale Trastevere, dove sono state elevate sanzioni amministrative, con successive segnalazioni alla ASL per le condizioni igienico sanitarie riscontrate dagli operatori.

Infine gli agenti del commissariato San Lorenzo, diretto da Giuseppe Rubino, hanno proceduto alla chiusura di 2 esercizi di vicinato rispettivamente per 3 e 5 giorni in quanto responsabili di vendita di bevande alcoliche dopo le ore 20.00. In un bar, invece, gli agenti hanno elevato al gestore una sanzione di 4000 euro, per la somministrazione di alcolici a un minore e per vendita dopo l’orario consentito. Verrà valutata, al riguardo, l’adozione della sospensione della licenza ai sensi dell’articolo 100 T.U.L.P.S. da parte del Questore.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo