Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Servizio di salvataggio sulle spiagge libere del X Municipio, Ieva – Di Giovanni (M5S): “Solite strumentalizzazioni dell’opposizione”

"Sono quattro anni che gestiamo le spiagge libere ed ogni anno ci troviamo costretti a spiegare e chiarire"

Ostia – “Strumentali e dal sapore pre-elettorale arrivano le solite strumentalizzazioni politiche, per confondere i cittadini nella speranza, da parte delle opposizioni, di accaparrarsi qualche simpatia. A tal proposito, siamo costretti a smentirli e ad invitarli a leggere con attenzione l’Ordinanza di Sicurezza Balneare n.49/2017 della Capitaneria di Porto attualmente vigente”. Lo dichiarano in una nota congiunta il vicepresidente del X Municipio Alessandro Ieva e il capogruppo del Movimento 5 Stelle del Municipio Roma X Antonino Di Giovanni.

Antonino Di Giovanni

“In riferimento al servizio di assistenza e salvataggio – proseguono il Vicepresidente e il Capogruppo – sulle spiagge libere, nel caso di assenza, l’Amministrazione ha l’obbligo di installare un numero idoneo di cartelli riportanti la dicitura ‘Attenzione balneazione non sicura per mancanza del servizio di salvamento’ (art.11) e ‘Attenzione – limite acque riservate alla balneazione (200mt dalla battigia) non segnalato’ (art.8).

Per le spiagge libere, quindi, l’obbligo sta nel mettere la cartellonistica, non nel servizio di salvataggio. Fatta questa dovuta, quanto necessaria puntualizzazione, questa Amministrazione, con alto senso di responsabilità, ha deciso comunque di fornire il fondamentale servizio di salvamento sulle spiagge libere per tutta la stagione balneare, con il seguente schema: nei fine settimana riguardo ai mesi iniziali – tutti i giorni nei mesi di luglio e agosto e nei fine settimana riguardo al mese di settembre.

Alessandro Ieva

Da questa estate, inoltre, per la sicurezza dei bagnanti sono presenti 28 defibrillatori a supporto degli assistenti al salvataggio, chesi aggiungono a tutti i servizi essenziali e alla collaborazione con la Scuola Italiana Cani di Salvataggio Tirreno, in alcuni arenili liberi. La copertura del servizio di salvataggio con cadenza giornaliera, dal 1 maggio al 30 settembre, pur volendo, non sarebbe possibile in quanto i fondi necessari richiederebbero gare europee che non si concluderebbero in tempo per garantire l’attivazione dei servizi dal 1 maggio”.

“Sono quattro anni che gestiamo le spiagge libere, – concludono Ieva e Di Giovanni – apportando migliorie ad ogni stagione balneare, ed ogni anno, ci troviamo costretti a spiegare e chiarire, per evitare che l’opinione pubblica venga confusa dalle dichiarazioni strumentali delle opposizioni. Questi ‘giochetti mediatici’ testimoniano quanto di buono questa Amministrazione sta facendo e mettono in luce tutti i limiti dei partiti che ormai agli occhi dei cittadini del Municipio hanno perso credibilità”.
Il Faro online –Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio