Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Euro 2020, Federico Chiesa: “Vogliamo la Coppa e daremo l’anima per vincere”

L’azzurro è il migliore con il Galles. Prossima partita dell'Italia con l’Ucraina o l’Austria. Mancini: "Ragazzi bravissimi. Ora a Wembley"

Roma – Va avanti l’Italia con la terza vittoria agli Europei di calcio, senza aver subito gol nel percorso del torneo e aumentando le gare a proprie favore. Record su record. E Mancini ha eguagliato il primato di Vittorio Pozzo, incrementando ancora le vittorie azzurre della sua gestione, salendo a 30 risultati utili consecutivi.

Mentre si delinea pian piano l’ottavo di finale del 26 giungo a Wembley, e mentre si attende di conoscere la prossima avversaria, l’Ucraina (più probabile e che giocherà domani) o l’Austria, in una gara secca del dentro o fuori, i protagonisti della partita di oggi dell’Italia, vinta per 1 a 0 in uno Stadio Olimpico ancora una volta festante e colmo di emozione (leggi qui), decisa dal gol di Matteo Pessina (leggi qui), esprimono parole ed emozioni.

Nove punti nel girone di appartenenza intanto e vittoria dei preliminari. C’è tutto questo nelle parole degli azzurri e del Mister Roberto Mancini: “Sono felice di aver cambiato otto giocatori e abbiamo giocato bene – dice in conferenza stampa, del post partita – i ragazzi sono stati veramente bravi. Quando siamo rimasti in superiorità numerica, i gallesi si sono difesi, non era semplice trovare spazi. Abbastanza normale che accada. Abbiamo subìto due calci piazzati, siamo stati disattenti per entrambi i casi. Sapevamo che Moore avrebbe ripreso la palla e dovevamo stare attenti. I nostri giocatori sono abituati a giocare in questo modo in Nazionale, giochiamo così da sempre. E’ importante averli tutti a disposizione sempre ed è normale soffrire se qualcuno bravo non giocherà. Lo sarà anche adesso quando si faranno altre scelte”. Lancia un pensiero allora al prossimo ottavo di finale a Wembley: “Andremo giocare in uno stadio fantastico e comincerà lì un altro torneo, la nostra speranza è quella di tornarci più avanti”.

Domenico Berardi: “Siamo orgogliosi. Siamo fortunati di giocare per l’Italia – ha detto l’azzurro ai microfoni di Raisport – un piacere poter partecipare a queste competizioni. Bisogna pensare partita dopo partita e vedere dove arriviamo, ogni gara è sempre difficile. Abbiamo grande qualità dando l’anima, sarà dura contro chiunque. Penso che le emozioni siano vive già dall’inizio del torneo e poi con il pubblico. Per arrivare in finale, pian piano verso ogni partita”.

Federico Chiesa, Migliore in campo: “Grande emozione. Abbiamo dimostrato che tutti i giocatori chiamati in  causa danno il loro meglio. Mi faccio trovare sempre pronto, per me è un sogno giocare. Ci divertiamo. Complimenti a Pessina per il gol e Verratti è un grande giocatore”. In conferenza stampa prosegue:“Siamo emozionati e felici, inizia veramente il bello. Dove gioco non c’è problema, giochiamo bene a calcio e questo lo abbiamo sempre dimostrato. Sogniamo in grande e facciamo bene a farlo, vogliamo alzare il trofeo e faremo di tutto per farlo”.

Alessandro Bastoni: “Sempre bello ritrovare il pubblico specialmente in Italia, dopo un anno e mezzo di sofferenza. Siamo un gruppo vero, nonostante i cambi, tutti siamo sempre pronti a dare il meglio. Io ho sempre aspettato per esprimere del mio, è bello confrontarmi con giocatori dal grande calibro. Un sogno giocare all’Europeo. Ero a Parma e non sapevo come la mia carriera sarebbe andata avanti. Mancini non carica mai le partite, andiamo in campo e facciamo del nostro. E’ bello ricevere consigli dai grandi”.

(foto@Vivo_Azzurro)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport