Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Euro2020, la proposta di Draghi: “Roma potrebbe ospitare la finale del torneo”

Crescono i contagi a Londra, città decisa per la finale, e il Premier italiano avanza l’idea. La Uefa contraria. Raggi: “Siamo pronti”

Nel 1968 fu così. L’Italia vinse a Roma, in un Europeo di calcio in cui fu protagonista assoluta. Un po’ come  oggi. In questo 2021 che ha visto la  ripartenza dello  sport e degli spettatori allo stadio. E anche allo Stadio Olimpico. Da lì è partita la rinascita del mondo sportivo in Italia. E allora le partite degli azzurri sono più entusiasmanti con il pubblico sugli spalti: i quasi 15 mila sparsi in modo matematico all’Olimpico rendono più bella la competizione. E’ il momento di viaggiare adesso per l’Europa però.

La Nazionale di Mister Mancini fa la valigie e vola a Londra. Per la finale? No, ancora non è il momento, anche perché il programma dell’evento continentale è tutto da scrivere e ci sono anche moltissimi minuti da giocare. L’Austria convinta dei propri mezzi e vogliosa di fare il colpaccio sulla squadra probabilmente più forte del torneo aspetta Chiellini e compagni per gli ottavi di finale di sabato. E mentre gli azzurri preparano la gara del 26 giugno, la politica si muove. E lo fa perché la variante indiana del Covid, nonostante i vaccini prima dose e  seconda dose, sembra alzare il livello di attenzione. In Inghilterra sono in risalita i contagi, già da alcune settimane. E allora anche gli Europei sono a rischio per la Britannia. Da qui è arrivata la  proposta di Mario Draghi, aprendo lo scenario più bello per i tifosi italiani. E se la finale si  giocasse lontano da Londra? Il Presidente del Consiglio ha risposto ai giornalisti, durante la conferenza  stampa di incontro con la premier tedesca Angela Merkel a Berlino: “Mi adopererò affinché la finale non si disputi in un Paese dove i contagi stanno crescendo rapidamente”. La domanda alludeva ad una eventuale partita a ‘Roma’. Perché in Italia i contagi scendono e la vita sembra riprendere rapidamente. Il Lazio in particolare già da un po’ di giorni è zona bianca e la situazione è tranquilla, anche  se ancora dettata dalle regole. E allora Roma potrebbe candidarsi all’evento più bello e affascinante, post tunnel del Covid, se l’Italia andasse fino in fondo. Da brividi lo scenario. Una storia nella storia. E se fosse Roma la sede allora? L’Uefa ha risposto prontamente alla proposta di Draghi: “La Uefa, la Federazione e le autorità inglesi stanno lavorando a stretto contatto con successo, per organizzare le semifinali e la finale di Euro2020 a Wembley e non ci sono piani per cambiare la sede di quelle partite”. Decadenza del sogno senza dubbi. Ma il pensiero si insidia  nelle menti dei tifosi. Vedere alzare la Coppa Europea sotto la Tribuna Monte Mario dall’Italia sarebbe un dono a  tutto il Paese. Il giusto tributo alle sofferenze avute dal coronavirus, già da un anno e mezzo. E il discorso del tifo e quella speciale coincidenza con la Nazionale del 1968 sembrano aiutare il sogno più bello.

Roma pronta ad ospitare eventualmente. La Sindaca Raggi lo dichiara sulla pagina ufficiale Twitter: “Siamo pronti. Dopo il successo dell’apertura della manifestazione, Roma e l’Italia hanno dimostrato di saper organizzare grandi eventi internazionali”. E non sarebbe la prima volta per Roma. Non solo la finale degli Europei del 1968, con l’evento spalmato in tutto il Paese, come accadde per Italia ’90 (quando l’Italia giocò le partite del girone all’ombra del Cupolone), ma anche due finali  di Champions League. Quella del 1996 in cui vinse la Juventus e quella del 2009. E poi tanti altri eventi al Foro Italico di  livello mondiale. Non solo di calcio, ma anche di tennis, nuoto e beach volley.

La data sarebbe quella dell’11 luglio. Un giorno importante per i tifosi di calcio. Nel 1982 la Nazionale di Paolo Rossi, Marco Tardelli e Bruno Conti vinse il titolo mondiale. E se la danza delle coincidenze aiutasse la favola a realizzarsi?

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport