Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ddl Zan, Draghi al Vaticano: “Siamo uno Stato laico: il Parlamento è libero di legiferare”

Il premier: "Senza entrare nel merito della discussione parlamentare, che il governo sta seguendo, questo è il momento del Parlamento, non è il momento del governo"

Roma – “Il nostro è uno Stato laico, non è uno Stato confessionale”. Sono le parole del presidente del Consiglio, Mario Draghi, al Senato. “Il Parlamento è libero di discutere e legiferare, sono considerazioni ovvie. Il nostro ordinamento contiene tutte le garanzie per assicurare che le leggi rispettino sempre i principi costituzionali e gli impegni internazionali, tra cui il Concordato con la Chiesa”, dice “senza voler entrare nel merito della questione” del ddl Zan, dopo le notizie relative alla posizione assunta dal Vaticano.

“Rispetto agli ultimi sviluppi voglio dire che il nostro è uno Stato laico, non è uno Stato confessionale. Quindi il Parlamento è libero di discutere”, ha sottolineato Draghi, ribadendo: “Senza entrare nel merito della discussione parlamentare, che il governo sta seguendo, questo è il momento del Parlamento, non è il momento del governo”. (fonte Adnkronos)

Il Vaticano chiede all’Italia di modificare il ddl Zan: “Viola il Concordato”