Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Energie Per Fiumicino: “L’Amministrazione e la Fiumicino Tributi risolvano i disagi venutisi a creare con la Tari”

Azzolini: "Dovrebbero farsi più di qualche domanda per cercare di capire i motivi di questo sistematico disagio"

Fiumicino – “Come da nostra abitudine, cerchiamo sempre di non inserirci nei dibattiti poco produttivi come quello messo in scena negli ultimi giorni da alcuni consiglieri. Al di là del ‘chi ha detto cosa’, resta comunque a nostro giudizio un fatto rilevante: per l’ennesima volta il Comune non è riuscito a rispettare una scadenza”. Così, in una nota, Orazio Azzolini, presidente Circolo Energie per l’Italia – Fiumicino.

“E’ vero che, se abbiamo ben capito, – spiega il Presidente – i cittadini che dovessero pagare in ritardo la prima rata della Tari non incorrerebbero in nessuna sanzione, perché l’importante è pagare quanto dovuto entro la scadenza dell’ultima rata, ed è quindi vero che il disagio è tutto sommato relativo. Ma è anche vero, come detto, che anche quest’anno i moduli di pagamento sono arrivati in ritardo e, cosa per noi ancora più grave, non è la prima volta.

Capiamo l’imbarazzo dell’Amministrazione e capiamo meno altri silenzi, ma secondo noi il Sindaco, l’Amministrazione e la dirigenza della Fiumicino Tributi dovrebbero farsi più di qualche domanda per cercare di capire i motivi di questo sistematico disagio perché evidentemente deve esserci qualche problema in una delle fasi che compongono l’iter per la predisposizione e l’invio dei moduli di pagamento ai Cittadini in tempi ragionevoli”.

“Altro disagio, riguarda la possibilità di pagamento in unica soluzione, infatti, fino a qualche anno fa, veniva inviato anche il modulo F24 con la soluzione unica, invece, – conclude Azzolini – ultimamente vengono inviati esclusivamente i modelli per il pagamento dilazionato, creando un esborso ai Cittadini che vogliono pagare la tassa nella soluzione singola, i quali sono costretti a pagare 4 modelli di F24 con ovviamente un rincaro di circa 2,50 euro a modulo (circa 10,00 euro di rincaro). Sempre nella speranza che i disagi venutisi a creare, possano essere migliorati nei prossimi anni”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino