Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, corsi di fumetto e sportello anti-usura nei locali confiscati al clan Fasciani – VIDEO

Zingaretti: "Basta venire a Ostia solo quando c’è un fatto criminale o di cronaca nera. Ostia è economia, mare, sviluppo, legalità e capacità di rispondere"

Ostia – “Oggi questo spazio, questo locale, che prima era di una famiglia mafiosa, adesso è di tutti i cittadini di Ostia”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che questa mattina ha presentato attività e spazi del “Centro comunitario T&T” di Ostia realizzato dall’Azienda pubblica di servizi alla persona “Asilo Savoia” nei locali confiscati al clan Fasciani.

“Da beni confiscati a beni comuni, a disposizione dei cittadini – ha aggiunto -. Basta venire a Ostia solo quando c’è un fatto criminale o di cronaca nera. Ostia è economia, mare, sviluppo, legalità e capacità di rispondere. Non ci fermeremo, apriremo un centro contro la ludopatia in un altro locale confiscato. Ci saremo sempre, non faremo alcun passo indietro”.

“Quando un luogo o un locale è della criminalità non è dei cittadini – ha proseguito Zingaretti -. Bene la battaglia delle forze dell’ordine e delle procure per chiudere quello che è nell’illegalità, poi però deve entrare in campo un’altra parte dello Stato. È quello che ha fatto la Regione Lazio, restituendo ai cittadini quello che è dei cittadini. Lo abbiamo fatto qui a Ostia con la palestra ‘Talento & Tenacia’, lo stiamo facendo in tutta Roma, andando dove la criminalità minaccia la democrazia e la libertà. Lo abbiamo fatto a Centocelle nei locali a cui avevano dato fuoco e che oggi ospitano un centro culturale”.

All’evento erano presenti l’Assessore alle politiche sociali, welfare, beni comuni e ASP della Regione Lazio Alessandra Troncarelli e il Presidente dell’Azienda Pubblica di servizi alla persona Asilo Savoia, Massimiliano Monnanni.

Il Centro T&T, sito in Via Costanzo Casana, 161-163, allestito nei locali confiscati al Clan Fasciani ed oggetto di un intervento di ristrutturazione eseguito dall’ASP, viene gestito in maniera comunitaria da tutte le realtà associative che ne fanno parte e di quelle che in futuro intenderanno liberamente aderirvi nel rispetto di quanto stabilito dall’apposito regolamento.

Il Centro, presso il quale ha sede permanente lo sportello Antiusura di FAI Volare Onlus, opererà in stretto raccordo con tutte le associazioni aderenti e sarà in rete anche con la “Palestra della Legalità” di Via dell’Idroscalo 103, altra struttura creata dall’Asilo Savoia in un immobile confiscato nell’ambito del programma regionale “Talento & Tenacia – Crescere nella Legalità” che ne rappresenta con i suoi spazi di quasi 2.000 mq una sorta di hub di riferimento per le attività sportive e aggregative anche attraverso lo spazio “Meeting Point” destinato a spazio per incontri, convegni e attività formative.

L’Asilo Savoia garantisce infine la sostenibilità del Centro mediante la copertura dei costi delle utenze e di arredi e attrezzature. Grazie all’accordo con il Tribunale di Roma per i servizi di segreteria e supporto verranno impiegate anche persone sottoposte all’istituto della messa alla prova.

Tra le attività particolarmente innovative curate da Asilo Savoia un progetto formativo sui linguaggi grafici ad alto potenziale creativo quali la scrittura, la fotografia e il fumetto che ha come obiettivo quello di avvicinare i giovani a queste discipline ed essere per loro uno spazio di realizzazione di nuove idee e punti di vista sul proprio territorio.

Un percorso rivolto a venti studenti degli Istituti di Istruzione secondaria del X Municipio che si svilupperà attraverso dei laboratori interdisciplinari, incentrati e articolati nelle tre sezioni scrittura, fotografia e fumetto, e che saranno coordinati da professionisti del settore. Le studentesse e gli studenti realizzeranno dei reportage e delle inchieste sul contesto locale nel quale vivono e il loro lavoro sarà pubblicato sulla rivista mensile “T&T Magazine – I valori dello sport” distribuita a Roma e nel Lazio nelle edicole come inserto della Gazzetta Regionale.

L’ASP Asilo Savoia accompagnerà gli studenti durante il percorso con un supporto in termini organizzativi, logistici e di contenuto. Le attività avranno una cadenza settimanale a partire dal prossimo 21 ottobre le tre diverse discipline avranno il proprio spazio con due ore alla settimana ciascuna. Il percorso formativo avrà una durata semestrale. Al termine del semestre saranno consegnati i certificati di partecipazione e alcuni dei lavori prodotti dai giovani saranno presentati durante un evento dedicato.

Bonafoni: “Istituzioni e associazioni insieme per la rinascita”

“Ancora uno spazio sottratto alla criminalità organizzata torna patrimonio di cittadine e cittadini, nel solco di una legalità che trova il suo senso nella restituzione sociale e collettiva di lembi di città che non si possono né si devono cedere alle mafie. È così che in un locale confiscato al clan Fasciani a Ostia nasce il ‘Centro comunitario T&T’, realizzato dall’Azienda pubblica di servizi alla persona ‘Asilo Savoia’ nell’ambito del programma regionale ‘Talento & Tenacia’, presentato questa mattina dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, con l’assessora alle Politiche Sociali, Alessandra Troncarelli e il presidente dell’Azienda Pubblica di servizi alla persona Asilo Savoia, Massimiliano Monnanni. Un punto di riferimento per chi abita il Municipio X, che potrà contare sul supporto dello sportello antiusura di FAI Volare Onlus e sulla preziosa attività di collaborazione delle associazioni del quartiere, in sinergia con la Palestra della legalità di via dell’Idroscalo, che lo gestiranno. Protagonista della rinascita di questo spazio, l’Asp Asilo Savoia, che rivolgerà le sue energie a studentesse e studenti degli istituti scolastici del Municipio per avvicinarli ad attività creative di fotografia, scrittura e fumetto, per restituire alle nuove generazioni la possibilità di raccontare con inchieste e reportage un territorio che vuole ridisegnare il suo futuro. Un impegno comune di istituzioni, associazioni, realtà sociali e scuole, che si incamminano con nuovi passi verso un cambiamento possibile e necessario”. Così in una nota la consigliera Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti al Consiglio regionale del Lazio.