Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Italia-Inghilterra. I precedenti illustri: quando Tardelli mise ko gli inglesi a Euro 1980

La finale di Wembley vede opposte l'Italia, alla ricerca del secondo trionfo agli Europei dopo quello di 53 anni fa, e l'Inghilterra, che non ha mai vinto il titolo

Londra – La finale di UEFA EURO 2020 a Wembley vede opposte l’Italia, alla ricerca del secondo trionfo agli Europei dopo quello di 53 anni fa, e l’Inghilterra, che non ha mai vinto il titolo. L’Italia ha perso due volte in finale dopo la vittoria di Roma del 1968, mentre l’Inghilterra ha superato la semifinale EURO per la prima volta dopo averla persa nel 1968 (in Italia) e nel 1996 (in casa).

Entrambe le squadre sono arrivate ai tempi supplementari nella semifinale di UEFA EURO 2020 a Wembley. L’Italia ha eliminato i tre volte campioni d’Europa della Spagna ai rigori dopo un 1-1, mentre l’Inghilterra ha battuto la Danimarca 2-1 ai supplementari. Finora, solo tre squadre hanno vinto i Campionati Europei UEFA in casa: Spagna (1964), Italia (1968) e Francia (1984). Portogallo (2004) e Francia (2016) sono arrivati in finale ma hanno perso.

Italia-inghilterra; i precedenti

Nei 27 precedenti tra le due squadre, l’Italia è in leggero vantaggio con 10 vittorie contro le otto dell’Inghilterra. Gli inglesi hanno segnato 33 gol, due in più degli azzurri. L’ultimo incrocio è stato quello a Wembley a maggio 2018 e si è concluso 1-1, con reti di Jamie Vardi al 26′ e Lorenzo Insigne all’87’. L’Inghilterra ha schierato titolari Kyle Walker, Kieran Trippier, John Stones e Raheem Sterling, mentre sono entrati a partita in corso Jordan Henderson e Marcus Rashford. Per l’Italia sono partiti dal primo minuto Gianluigi Donnarumma, Bonucci, Jorginho, Ciro Immobile, mentre a partita in corso sono entrati Federico Chiesa e Andrea Belotti. Southgate era già il Ct dell’Inghilterra, mentre sulla panchina dell’Italia sedeva Luigi Di Biagio come allenatore ad interim: è stata la sua ultima partita prima della nomina di Mancini.

L’ultima sfida ufficiale tra le due squadre si è conclusa con una vittoria dell’Italia per 2-1 nella fase a gironi della Coppa del Mondo 2014 a Manaus. L’Inghilterra schierava Henderson e Sterling, mentre in campo per l’Italia c’erano Salvatore Sirigu, Chiellini e Marco Verratti. Immobile è entrato dalla panchina.

Questa sarà la prima sfida a EURO tra le due squadre dai quarti di finale di UEFA EURO 2012 all’NSC Olimpiyskiy di Kiev, vinti dall’Italia per 4-2 ai rigori dopo uno 0-0 nei 120 minuti. Henderson, entrato ai supplementari, è l’unico reduce inglese di quell’incontro, mentre Bonucci ha giocato per 120 minuti.

L’Italia ha avuto la meglio anche nell’altro precedente a EURO, vincendo 1-0 con gol di Marco Tardelli al 79′ allo Stadio Comunale di Torino alla seconda giornata dell’edizione 1980. L’Inghilterra non batte l’Italia a livello ufficiale da sei partite (P2 S4), ovvero dal 2-0 a Wembley nelle qualificazioni per la Coppa del Mondo 1978. Si tratta della sua unica vittoria in otto confronti ufficiali con gli azzurri, che hanno raggiunto la fase finale del 1978 a spese dell’Inghilterra avendo vinto la sfida precedente a Roma con lo stesso risultato.

Quella vittoria a novembre 1977 con gol di Kevin Keegan e Trevor Brooking è stata l’unica dell’Inghilterra nelle sei partite contro l’Italia a Wembley (P3 S2). Il bilancio di Southgate contro l’Italia da giocatore è stato di V1 P1 S2; la sua Inghilterra ha battuto gli azzurri 2-0 nel giugno 1997 a Nantes e si è qualificata ai mondiali dell’anno successivo grazie a uno 0-0 a Roma a ottobre, ma ha perso in amichevole a Torino a novembre 2000 (0-1) e a Leeds a marzo 2002 (1-2).

Bilancio in finale

Italia
• Il bilancio dell’Italia nelle finali dei Campionati Europei UEFA è V1 S2:
1968 V 2-0 contro Jugoslavia (Roma)
2000 S 1-2 contro Francia, dts al golden gol (Rotterdam)
2012 S 0-4 contro Spagna (Kiev)

• L’Italia ha perso due finali EURO, una in meno di Unione Sovietica e Germania con tre.

• Gli azzurri hanno raggiunto Spagna e Unione Sovietica a quota quattro finali; solo la Germania ne ha giocate di più, sei.

• L’Italia potrebbe diventare la quarta nazione a vincere più di un EURO, raggiungendo Germania, Spagna (entrambe a tre titoli) e Francia (due).

• Attualmente, il gap più lungo tra due titoli EURO è di 44 anni e appartiene alla Spagna, vincitrice nel 1964 e nel 2008.

• Il 4-0 tra Spagna e Italia nel 2012 è il margine di vittoria più ampio di sempre in una finale di EURO.

• Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini sono partiti titolari nella partita giocata all’NSC Olimpiyskiy di Kiev, anche se quest’ultimo è uscito a metà del primo tempo per infortunio. I due potrebbero unirsi ai 38 giocatori che sono scesi in campo in due finali di EURO.

• Jorginho potrebbe unirsi ai nove giocatori che hanno vinto EURO e la Coppa dei Campioni nella stessa stagione, avendo trionfato con il Chelsea in UEFA Champions League a maggio contro il Manchester City. L’azzurro potrebbe affiancare Luis Suárez (1964, Inter e Spagna), Hans van Breukelen, Ronald Koeman, Berry van Aerle, Gerald Vanenburg (1988, PSV Eindhoven e Olanda), Fernando Torres, Juan Mata (2012, Chelsea e Spagna) e Cristiano Ronaldo e Pepe (2016, Real Madrid e Portogallo).

Inghilterra
• Questa è appena la seconda finale per l’Inghilterra tra Europei e Mondiali. L’altra è stata quella vinta 4-2 ai supplementari contro la Germania Ovest in Coppa del Mondo FIFA 1966 a Wembley.

• L’Inghilterra è la 13esima nazione diversa a raggiungere la finale di EURO, nonché la prima nuova dopo Grecia e Portogallo nel 2004. Jugoslavia (1960, 1968) e Belgio (1980) sono le uniche due ad essere arrivate in finale senza mai vincere il torneo.

• Dieci squadre hanno vinto i Campionati Europei UEFA; l’Inghilterra potrebbe diventare la seconda nuova vincitrice in due tornei consecutivi dopo il successo del Portogallo nel 2016.

• Ben Chilwell, Reece James e Mason Mount (Chelsea) potrebbero raggiungere i nove calciatori che hanno vinto Coppa dei Campioni ed EURO nella stessa stagione.

• Quattro calciatori hanno vinto EURO dopo aver perso la finale di Coppa dei Campioni: Ignacio Zoco e Amancio Amaro (1964, Real Madrid e Spagna) e Manfred Kaltz e Horst Hrubesch (1980, Hamburg e Germania Ovest). Gli inglesi Kyle Walker, John Stones, Phil Foden e Raheem Sterling potrebbero ripetere l’impresa a UEFA EURO 2020.

• Nel 2008, il tedesco Michael Ballack (allora al Chelsea) è diventato il primo giocatore a perdere finale di Coppa dei Campioni e di EURO nello stesso anno. Stessa sorte per Antoine Griezmann nel 2016 con Atlético Madrid e Francia.

Curiosità

• Hanno giocato in Inghilterra:
Emerson (Chelsea 2018–)
Jorginho (Chelsea 2018–)

• Hanno giocato insieme:
Emerson, Jorginho e Reece James, Mason Mount (Chelsea 2019–)
Emerson, Jorginho e Ben Chilwell (Chelsea 2020–)

• Mancini ha concluso la carriera da giocatore disputando quattro partite in Premier League con il Leicester nel 2001. Ha allenato il Manchester City dal 2009 al 2013, vincendo la FA Cup nel 2011 e la Premier League l’anno successivo.

• Kane ha segnato il primo gol del Tottenham nel 2-2 contro la Juventus all’andata degli ottavi di UEFA Champions League 2017/18. In campo per la Juve c’erano Giorgio Chiellini e Federico Bernardeschi; Chiellini ha giocato anche il ritorno, vinto 2-1 a Wembley.

• Immobile ha segnato in casa (3-1) e in trasferta (1-1) con la Lazio contro il Borussia Dortmund di Jude Bellingham e Jadon Sancho nella fase a gironi di UEFA Champions League 2020/21. Anche Francesco Acerbi ha giocato entrambe le gare per i biancocelesti.

• Sterling ha segnato in entrambe le gare tra Manchester City e Napoli (2-1 c, 4-2 t) della fase a gironi di UEFA Champions League 2017/18. Insigne e Jorginho (rig.) hanno segnato i gol dei partenopei in Italia.

• Sterling ha anche segnato in entrambe le partite della fase a gironi di UEFA Champions League 2019/20 tra il City e l’Atalanta di Rafael Tolói (5-1 c, 1-1 t). Nella gara casalinga ha messo a segno una tripletta in 12 minuti, la prima nella competizione.

• Kyle Walker, John Stones e Phil Foden hanno giocato dall’inizio entrambe le semifinali di UEFA Champions League 2020/21 tra Manchester City e Paris Saint-Germain, che schierava Marco Verratti e Alessandro Florenzi (2-1 t, 2-0 c).

• Chiellini era in campo nella prima gara ufficiale giocata nel nuovo stadio di Wembley, l’amichevole tra Inghilterra e Italia Under 21 del 24/03/2007 (3-3). (fonte Uefa official website)