Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le tartarughe marine scelgono… Ostia: cosa fare se ci si imbatte in un nido fotogallery

Per tutelare le tartarughe marine e i loro nidi è necessaria la collaborazione di tutte e tutti: ecco la breve guida redatta dal Municipio X

Ostia – Per ben due volte – prima il 23 giugno (leggi qui) e poi il 6 luglio (leggi qui) – le spiagge di Ostia Ponente sono state “scelte” dalle tartarughe marine di specie Caretta caretta per ospitare le loro uova, complessivamente oltre 200.

Si tratta di due eventi straordinari, che testimoniano la ricchezza ambientale del territorio e la sua biodiversità. Perché ciò si ripeta, però, c’è bisogno della collaborazione di tutti, e non solo delle istituzioni e delle associazioni preposte: chiunque può essere d’aiuto e contribuire a preservare le tartarughe marine e i loro nidi.

Secondo il biologo marino Filippo Fratini, infatti, “è probabile una terza deposizione nei prossimi giorni da parte della stessa tartaruga”, ed è importante farsi trovare pronti.

E’ per questo che l’Amministrazione municipale ha deciso di redigere una piccola e semplice guida con tutto ciò che bisogna fare se, in spiaggia, ci si imbatte in un nido di tartaruga: “Ci siamo subito attivati – spiegano Alessandro Ieva, vicepresidente del Municipio X, e Andrea Gasparini, assessore municipale alla Transizione Ecologica -, con il prezioso contributo dell’Osservatorio Ambientale, delle associazioni ed esperti del settore, per redigere un prontuario semplice ed intuitivo ad uso dei fruitori delle spiagge”.

“E’ fondamentale interferire il meno possibile quando siamo in presenza di questi animali (come del resto di tutti gli animali selvatici), sia se ci capita di incontrarli in mare che sulla battigia”, ammonisce Lisa Stanzani dell’Aps “Sotto al mare”.

Avvertimenti a cui si aggiungono quelli di Alessandro Polinori, vicepresidente di Lipu BirdLife Italia: “Per tutelare e favorire questa preziosa presenza sul nostro litorale – spiega – è fondamentale saper riconoscere i nidi e segnalarli immediatamente agli organi di competenza per la loro protezione”.

tartarughe ostia

Il prontuario con tutte le istruzioni in caso di avvistamento

Cosa fare se ci si imbatte in un nido di tartaruga marina

  • Se avvisti impronte o tracce di tartaruga sulla sabbia, allerta la Guardia Costiera chiamando il numero 1530 (gratuito e attivo 24 ore su 24);
  • se invece avvisti un esemplare di tartaruga marina dirigersi verso la spiaggia, non avvicinarla, non illuminarla e non fare rumore: avvisa subito la Capitaneria di Porto.

Si tratta di piccoli gesti che, però, possono salvare centinaia di uova e garantire la sopravvivenza di questi splendidi animali.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio