Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Mala movida a Roma, chiusi due market: vendevano alcolici oltre l’orario consentito

Sono fioccate le multe da parte della Polizia locale per attività di intrattenimento e una manifestazione non autorizzate

Roma – Va avanti l’attività di vigilanza da parte della Polizia Locale di Roma Capitale nei luoghi maggiormente frequentati della Capitale e nelle zone della movida, con particolare attenzione alla vendita ed al consumo irregolare di alcolici, al rispetto del codice della strada e delle misure anti-Covid: oltre un migliaio i controlli effettuati in questo fine settimana.

In zona Eur sono state contestate violazioni per oltre 6mila euro di sanzione a una pescheria che stava svolgendo attività di somministrazione e intrattenimento musicale senza regolare autorizzazione.

Sempre nel IX Municipio, gli agenti del Gruppo Eur sono intervenuti per una manifestazione estiva enogastronomica, in corso senza i regolari titoli autorizzativi da parte del Dipartimento Attività Culturali, contestando oltre 5mila euro di sanzioni.

Due i minimarket chiusi dai caschi bianchi, uno in zona Cecchignola e l’altro a Trastevere, precedentemente già diffidati per vendita di alcolici oltre l’orario consentito. Controlli e sanzioni anche per gli avventori, che consumavano alcool su strada nelle zone della movida.

Non sono mancati controlli di Polizia stradale: circa 80 le violazioni riscontrate, con il sequestro di 2 veicoli per mancata copertura assicurativa. Le verifiche hanno riguardato il centro città, Ponte Milvio e la zona Torrino – Mezzocammino , dove ad essere multate sono state una decina di minicar, per varie irregolarità al codice della strada.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo