Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tennis, la disperazione di Berrettini: “Non potrò partecipare alle Olimpiadi”

Un risentimento muscolare costringe il tennista numero 9 al mondo a rinunciare al sogno dei Giochi

Più informazioni su

Dalla gioia del secondo posto a Wimbledon e il bagno di folla a Roma con la Nazionale di calcio, in cima all’Europa dopo il trionfo a Wembley (di cui era ospite sul pullman scoperto), Matteo Berrettini sprofonda nella disperazione.

Un risentimento muscolare lo costringe a rinunciare alle Olimpiadi. Felice di essere stato convocato per i primi Giochi della carriera e entusiasta di essere stato finalista a Wimbledon (primo italiano nella storia) e di aversi giocato il trofeo più prestigioso del circuito del tennis mondiale, con il numero uno Novak Djokovic poi vincitore della competizione, deve fare i conti con un fastidio alla gamba sinistra già presente dalla semifinale sul verde di Londra. La speranza era che non fosse nulla di grave, invece lo staff  medico del tennista numero 9 italiano ha dovuto ricredersi: “Si tratta di un risentimento muscolare alla gamba sinistra che si è procurato quando è scivolato durante la semifinale contro Hubert Hurkacz - ha spiegato il coach Vincenzo Santopadre, come riportato dal sito ufficiale della Federtennis - si sperava che non fosse nulla di serio. Invece dovrà Matteo dovrà stare a riposo un paio di settimane". Niente Tokyo 2020, che aveva acceso sogni sportivi anche per l’Italia Team. Matteo poteva essere un campione da medaglia, invece dovrà restare a casa per recuperare dall’infortunio.

“Sono estremamente dispiaciuto di annunciare la mia cancellazione dalle Olimpiadi di Tokyo – Berrettini lo annuncia sulla sua pagina personale Instagram - mi sono sottoposto ad una risonanza per controllare l'infortunio alla gamba sinistra che mi sono procurato durante Wimbledon e l'esito non è stato ovviamente positivo. Non potrò competere per alcune settimane e dovrò stare a riposo. Rappresentare l'Italia é un onore immenso e sono devastato all'idea di non poter giocare le Olimpiadi. Faccio un grosso in bocca al lupo a tutti gli atleti italiani, vi supporterò da lontano ma con tutto me stesso”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)

Non potrà essere sostituito dalla Federtennis Matteo. Il termine ultimo per farlo è stato quello del 16 luglio. La squadra che volerà a Tokyo sarà composta allora da: Lorenzo Sonego, Fabio Fognini , Lorenzo Musetti, Camila Giorgi, Jasmine Paolini e Sara Errani, con i tecnici Filippo Volandri e Tathiana Garbin.

(foto@Federtennis Facebook)

Il Faro online - Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

Più informazioni su