Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Il “grazie” del Papa alla grande famiglia del Gemelli: “Qui si cura il corpo e il cuore” fotogallery

Il Pontefice ai medici e infermieri: "Quello che ognuno di voi svolge non è solo un lavoro delicato e impegnativo. È un'opera di misericordia che, attraverso gli ammalati, entra a contatto con la carne ferita di Gesù"

Città del Vaticano – Un “grazie” e una speciale benedizione a tutta la “grande famiglia del Gemelli” arriva da Papa Francesco a pochi giorni dall’uscita della struttura sanitaria dove è rimasto ricoverato nove giorni (leggi qui).

Il Pontefice ha infatti scritto una lettera al presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Policlinico Agostino Gemelli, Carlo Fratta Pasini, per ringraziare l’ospedale romano per l’attenzione nei giorni dell’intervento e del ricovero. “Come in famiglia ho toccato con mano una accoglienza fraterna e una premura cordiale, che mi hanno fatto sentire a casa”, scrive il Santo Padre.

Francesco prega affinché in luoghi come questo “oltre alla cura del corpo, avviene, e prego perché sempre avvenga, anche quella del cuore, attraverso una cura integrale e attenta della persona, capace di infondere consolazione e speranza nei momenti della prova. Quello che ognuno di voi svolge non è solo un lavoro delicato e impegnativo. È un’opera di misericordia che, attraverso gli ammalati, entra a contatto con la carne ferita di Gesù”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano