Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

“C’è una bomba a San Pietro, tra poco esploderà”. Panico in Vaticano, ma è un finto allarme

La basilica di San Pietro è stata chiusa e solo dopo le ispezioni della Digos e della Squadra Mobile, riaperta al pubblico

Roma – Panico in Vaticano questa mattina, quando una persona, con una voce alterata, ha chiamato il centralino della Polfer alle 12,40: “C’è una bomba a San Pietro, tra poco esploderà”. Sul posto i poliziotti dell’ispettorato Vaticano, gli uomini della Digos e della Squadra Mobile che hanno chiuso al pubblico la Basilica per tutto il tempo della bonifica che ha poi dato esito negativo. Alle 14,15 l’allarme è rientrato e l’ingresso ripristinato. (fonte Adnkronos)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano