Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Cerveteri, al Parco della Legnara le note di Beethoven con l’Orchestra di Europa Musica

Appuntamento per sabato 24 luglio al Parco della Legnara. Ingresso gratuito

Più informazioni su

Cerveteri – La meravigliosa orchestra di Europa Musica porta la genialità di Beethoven sotto le Stelle del Parco della Legnara a Cerveteri. Sabato 24 luglio, alle ore 21:30, un emozionante viaggio nella musica del grande musicista tedesco sotto la Direzione del Maestro Sergio La Stella e i virtuosismi del violino solista suonato dal Maestro Corrado Stocchi. Ingresso gratuito.

Note provenienti anche dal territorio etrusco all’interno dell’Orchestra Europa Musica: si esibirà al clarinetto infatti anche il Maestro Augusto Travagliati, Direttore del Gruppo Bandistico Caerite.

Gli appuntamenti estivi di Europa Musica sono tra i più attesi dalla nostra cittadinanza. Ogni anno, nei giorni che precedono la pubblicazione del programma estivo, sono in tantissimi a chiederci se saranno presenti serate dedicate alla musica classica – dichiara Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – lo scorso anno purtroppo a causa delle restrizioni non ci è stato possibile organizzare un evento di tale portata e importanza.

In questa estate 2021 siamo dunque onorati di far tornare ad esibirsi a Cerveteri una realtà di così grande prestigio nel mondo della musica orchestrale ed operistica. L’ingresso alla serata è libero e gratuito fino ad esaurimento posti, ma raccomando come sempre, di portare con se la mascherina protettiva e di seguire scrupolosamente tutte le indicazioni fornite dal personale addetto alla sicurezza presente al Parco della Legnara”.

Il concerto si aprirà con l’ouverture de il “Coriolano”, una delle pagine più brillanti e cardine del sinfonismo di Beethoven. Il giusto preludio all’esecuzione della Quinta sinfonia. Chiude la serata, la “Romanza in FA”, per violino e orchestra. Un brano apparentemente semplice quest’ultimo, delicato. La quiete “dopo” la tempesta: una netta semplicità della elaborazione strutturale, un predominio della distensione espressiva quasi estranea alla drammaticità dei due lavori precedenti. Un brano che si carica di un significato diverso ai giorni d’oggi. Una serenata alla vita che continua e deve continuare nonostante il dramma della pandemia dei nostri giorni.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Cerveteri
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Cerveteri

Più informazioni su