Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Vaccino anti-Covid, il Ministero: per i guariti basta una sola dose entro un anno

Lo rende noto il Ministero della Salute in una circolare. Doppia dose per gli immunodepressi, non raccomandati i test degli anticorpi prima della vaccinazione

Roma – Per i guariti dal Covid basterà una sola dose di vaccino entro un anno. Lo annuncia il ministero della Salute con la circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione, Gianni Rezza, di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un’infezione da Sars-CoV-2.

“E’ possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-SarsCoV-2/Covid-19 nei soggetti con pregressa infezione da Sars-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione”, si legge nella circolare.

“Per i soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da Sars-CoV-2, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista”, chiarisce il ministero. Inoltre, “come da indicazioni dell’Oms, l’esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale”. (fonte Adnkronos)