Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, devastante incendio al camping delle Frasche: distrutti bungalow e roulotte foto

Sono stati anche altri due i roghi che hanno impegnato i soccorritori nella giornata di ieri

Civitavecchia – E’ stato un incendio devastante quello che ha interessato ieri il campeggio delle Frasche a Civitavecchia. Un fronte di fuoco, divampato alle 17 di ieri, difficile da domare per i vigili del fuoco che hanno dovuto avere a che fare con il forte vento che alimentava le fiamme.

Ore di intenso lavoro per circoscrivere il rogo che ha distrutto bungalow, roulotte raggiungendo anche bombole di Gpl parte delle quali esplose. I soccorritori hanno lavorato alacremente per circoscrivere i danni che, purtroppo per quanto ancora non quantificati, sono stati ingenti.

Sul posto erano presenti  anche gli uomini dell’AEOPC di Tarquinia, alla guida del presidente Alessandro Sacripanti, con i loro moduli antincendio si sono messi a disposizione dei Vvf lavorando in sinergia e contribuendo alla riuscita dell’intervento.

Nonostante l’impegno profuso oltre la metà del campeggio è stato distrutto dall’incendio.

Ma i Vigili del fuoco di Civitavecchia, sempre nella giornata di ieri, alle 20 sono accorsi in zona Boccelle, dove un importante fronte di fuoco minacciava le abitazioni. Anche lì sono andati persi svariati ettari di macchia mediterranea. Sul posto sono accorsi i Vigili del fuoco di Bracciano, Cerveteri e due squadre VVF provenienti da Roma lavorando fino a tarda notte per estinguere le fiamme. Oltre ai Vigili del Fuoco, erano presenti, però, anche quattro associazioni di Protezione Civile: Prociv di Civitavecchia e le associazioni di P. C. di Tolfa, Allumiere e Sant Marinella il dirigente della P.C. Di Civitavecchia; il Sindaco Ernesto Tedesco; Polizia di Stato e Carabinieri.

Questa mattina alle 5, a Santa Lucia l’ennesimo incendio sterpi. Tre ettari di sterpaglie estinte repentinamente dagli ormai stremati Vigili del fuoco di Civitavecchia che si sono recati sul posto con la 17A e il Ford Ranger.

Il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, ha sottolineato: “E’ stata una giornata difficile sul fronte degli incendi in tutta Italia e purtroppo anche a Civitavecchia”.

Si riferisce all’incendio della Frasca ma anche a quello in zona Marangone il primo cittadino. Quest’ultimo in particolare “con più linee di fuoco ha minacciato il territorio e la capacità dei soccorsi di fare rete è stata preziosa. Perciò ringrazio a nome dell’Amministrazione comunale i Vigili del fuoco, la Protezione civile, i Carabinieri, la Polizia, la Guardia di Finanza, la Croce rossa e tutti coloro che si sono prestati per combattere questa emergenza.

Il bilancio è grave per quanto è andato in fumo – dice ancora Tedesco -, sia proprietà che aree naturali, ma poteva andare peggio. Perciò torno a ringraziare quanti hanno operato per scongiurare danni peggiori, come gli uomini di ANPS che fino all’una di notte erano a Boccelle con sette volontari. Chiaramente le cause dei roghi sono all’attenzione degli inquirenti, nei quali ripongo la massima fiducia per l’individuazione degli eventuali responsabili di condotte che, qualora confermate, non esiterei a definire criminali. Facciamo comunque da sentinelle del nostro territorio e avvisiamo chi di dovere al primo sentore di pericolo incendi”.

 

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Civitavecchia