Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, alla Segrè un progetto di “Teatro pandemico” per contrastare il ritiro sociale

Un progetto di teatro per affrontare con il sorriso tutti i cambiamenti che la diffusione del Covid-19 ha portato con sè.

Più informazioni su

Fiumicino – Didattica a distanza, pandemia e Boccaccio. Un mix di ingredienti davvero inconsueti che ha permesso di dare vita al “Teatro Pandemico”, un progetto che ha coinvolto insegnanti e alunni delle classi prima, seconda e terza della sezione H e prima e terza della sezione I della scuola secondaria di primo grado Emilio Segrè, plesso dell’Istituto Comprensivo Lido del Faro, guidato dalla Dirigente Lorella Iannarelli.

L’obiettivo? Contrastare il ritiro sociale dei giovani e – perchè no? – affrontare con il sorriso tutti i cambiamenti che la diffusione del Covid-19 ha portato con sè.

Per questo gli studenti si sono messi in gioco e hanno affrontato, sotto la guida dei docenti, un percorso che li ha visti impegnati su tanti fronti diversi, dagli esercizi di espressività corporea all’ideazione e la stesura delle sceneggiature, dalla costruzione delle scenografie all’elaborazione delle coreografie.

Un lavoro a tutto tondo che ha consentito agli studenti non solo di potenziare le competenze didattiche, ma anche di imparare a lavorare in gruppo, di migliorare l’autonomia e la capacità di prendere iniziativa, di progettare e di risolvere problemi.

“Questo corso di Teatro pandemico – spiegano gli insegnanti – è stato un vero e proprio corso di “presenza”. In questi mesi difficili in cui comunicare attraverso pc e smartphone non è più una scelta, ma un obbligo dettato dall’emergenza sanitaria, il ritiro sociale è diventato una necessità che è entrata a far parte della quotidianità dei nostri ragazzi. Ecco allora che il teatro assume un ruolo importantissimo nella riabilitazione sociale dei giovani: fare teatro vuol dire essere presenti a se stessi, agli altri, al tempo e allo spazio. E questo, forse, è la cosa più importante che la scuola dovrebbe insegnare”

Purtroppo l’emergenza Covid non ha permesso di portare sulla scena il risultato del lavoro dei ragazzi della Segrè: al posto dello spettacolo teatrale è stato quindi realizzato un corto cinematografico con il gentile supporto dell’ADVideo di Alessio Difede di Fiumicino, pubblicato sul sito della scuola.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino

Più informazioni su