Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Vaticano, rinviato il processo sullo scandalo finanziario: le nuove date

La decisione del Tribunale Vaticano "dopo l’accoglimento di alcune eccezioni sollevate dalle difese, essenziali per l’effettivo diritto di difesa"

Città del Vaticano – E’ iniziato questo mattina, nell’aula allestita ad hoc in una sala dei Musei Vaticani (leggi qui), il processo per lo scandalo finanziario legato all’investimento del palazzo londinese di Sloane Avenue. Dieci gli imputati, tra loro il cardinale Angelo Becciu, già sostituto alla Segreteria di Stato, “licenziato” dal Papa e privato delle prerogative legate al cardinalato. E’ la prima volta che un porporato finisce alla sbarra, e questo anche grazie alla nuova legge voluta proprio da Papa Bergoglio (leggi qui)

“Peculato, abuso d’ufficio, subornazione”, cioè induzione di un testimone a dichiarare il falso, i capi d’accusa per i quali va a processo il cardinale Becciu. Insieme a lui, nella maxi Aula allestita per ospitare i processi con tanti imputati e quindi tanti avvocati, saranno processati René Brülhart, ex presidente del consiglio di amministrazione dell’Autorità per le informazioni finanziarie della Città del Vaticano; Mauro Carlino, Enrico Crasso, Tommaso Di Ruzza, Cecilia Marogna, Raffaele Mincione, Nicola Squillace, Fabrizio Tirabassi e Gianluigi Torzi.

Lo scorso 24 settembre il Pontefice, con una decisione senza precedenti, aveva rimosso Becciu dal ruolo di prefetto della Congregazione delle cause dei santi e privato dei diritti connessi al cardinalato in seguito al coinvolgimento nelle indagini sull’acquisto del palazzo di Londra da parte della Segreteria di Stato. La Segreteria di Stato si costituisce come parte offesa e sarà rappresentata dall’avvocato Paola Severino.

Il collegio del Tribunale Vaticano che giudica i dieci imputati nell’ambito dello scandalo finanziario legato alla compravendita del Palazzo londinese è composto dal Presidente Pignatone, da Venerando Marano, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Roma “Tor Vergata” e da Carlo Bonzano, Ordinario di Diritto Processuale penale nell’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”.

E, “dopo l’accoglimento di alcune eccezioni sollevate dalle difese, essenziali per l’effettivo diritto di difesa”, come ha fatto sapere l’avvocato Fabio Viglione, difensore del cardinale Angelo Becciu, il Tribunale del Vaticano ha rinviato al 5 ottobre prossimo il processo per la gestione dei fondi della Segreteria di Stato vaticana.

Non solo: l’ex cardinale Angelo Becciu, “conferma, con dolore ma con fermezza, di aver dato mandato di denunciare per calunnia Mons. Alberto Perlasca e la signora Francesca Immacolata Chaouqui, per le gravissime e completamente false dichiarazioni rilasciate nel corso delle indagini al Promotore di Giustizia, di cui ha potuto prendere cognizione soltanto da pochi giorni”, ha precisato in una nota il legale dell’ex porporato.

(Il Faro online) Foto © Vatican Media – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano