Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Beni confiscati alla mafia: la Regione sostiene i progetti di riconversione

Michela Califano (Pd): "Sosteniamo concretamente chi insieme a noi si è impegnato per riportare la legalità sui territori"

Regione Lazio – “Riconvertire le strutture confiscate alla criminalità organizzata e restituirle al tessuto sociale dando loro nuova vita. È uno degli obiettivi che come Regione Lazio abbiamo perseguito in questi anni sostenendo concretamente chi insieme a noi si è impegnato per riportare la legalità sui territori”. Lo dichiara la consigliera regionale del Pd Lazio, Michela Califano.

“In questi giorni – spiega la Consigliera regionale – abbiamo rifinanziato un bando pubblico che sostiene fino a 70mila euro progetti per il ripristino dell’agibilità dei beni confiscati e la loro messa in sicurezza con interventi di tipo strutturale e l’adeguamento alle normative.

Perché per far rivivere questi posti non serve solo strapparli con forza alla criminalità, ma è importante dare modo ad associazioni e persone meritevoli di trasformarli in luoghi di libertà, socialità, inclusione, cultura ed educazione. Che possano veicolare l’importanza della legalità.

Solo negli ultimi anni abbiamo finanziato 48 progetti di ristrutturazione a comuni e associazioni, restituendo alle comunità 13 immobili. Una risposta forte e concreta nella lotta al contrasto della criminalità organizzata che ci vede al fianco della magistratura e delle forze dell’ordine alle quali va tutta la nostra gratitudine e ci vede tutti impegnati. Nessuno escluso”.

“Il bando è stato pubblicato sul BUR n. 73 – conclude Califano -. L’importo totale delle risorse è di 1,5 milioni di euro e la presentazione delle domande deve avvenire tramite la Piattaforma GeCoWEB Plus (gestita da Lazio Innova) entro le ore 18 del 30 settembre 2021.
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio