Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tokyo 2020, storica medaglia per l’Italia: Boari vince il bronzo nel tiro con l’arco

L'azzurra si è imposta sulla statunitense Mackenzie Brown per 7-1

Tokyo – Lucilla Boari ha vinto una storica medaglia di bronzo nel tiro con l’arco individuale femminile ai Giochi di Tokyo 2020. L’azzurra si è imposta sulla statunitense Mackenzie Brown per 7-1. “E’ una medaglia storica. Svegliatemi se è un sogno, non ci credo ancora, magari tra qualche ora realizzo cosa ho fatto. Pensate che la notte scorsa non ho dormito dal desiderio che avevo del podio”, le prime parole dell’arciera azzurra. “Per le donne del nostro movimento pesa tantissimo questa medaglia perché sono più forti e perché apre un percorso anche se faticoso. Comunque il pensiero di farcela c’era, visto come era andata ieri, e non potevo chiedere di meglio dopo che a Rio la medaglia a squadre era sfumata per poco”.

“E’ una giornata storica per il tiro con l’arco. Avevo tutti gli amici vicino ed è stata una cosa meravigliosa, aspettavamo questo momento da una vita, la Fitarco non lo aveva mai vissuto e Lucilla è stata così brava da farcelo vivere. In semifinale poteva farcela? Non recrimino nulla perché quello che ha fatto oggi Lucilla è stato meraviglioso. Poteva anche farcela in semifinale, ma ha trovato avversarie molto difficili oggi, ed è stata bravissima a superarle, del resto a questo livello se non si fanno almeno uno o due 10 a volée non si riesce a vincere. Lei ha tirato normale ed ha perso per un punto le prime due volée ed ha pagato caro e salato il fatto di non poter arrivare a giocarsi l’oro, ma niente da recriminare, è tutto meraviglioso e stupendo”. Sono le parole del presidente della Fitarco Mario Scarzella, all’Adnkronos.

“Una rivincita di Lucilla? Io spero che se la riprenda quando incontreremo di nuovo la Russia da un’altra parte, in un campionato del mondo o un’altra Olimpiade, sono già due volte che ci butta fuori da una finale”, ha aggiunto Scarzella che spera nel bis di Mauro Nespoli. “Ho una fiducia immensa in Mauro, è il numero uno, è stato preparato benissimo per queste Olimpiadi, complimenti a chi lo ha preparato e crediamo tutti in lui, poi è il destino che magari per un millimetro ti fa uscire la freccia di un millimetro, ma lui ha tutte le possibilità di andare almeno a giocarsi l’oro. E’ convinto, ha trovato le sue sensazioni di tiro ed ha le possibilità di potercela fare”.

(fonte Adnkronos)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport