Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Vaticano, in San Pietro i funerali del cardinal Vanhoye: assente il Papa

Il Pontefice, ancora in convalescenza, non ha preso parte al rito. Il Collegio cardinalizio è ora composto da 220 cardinali, di cui 123 elettori

Più informazioni su

Città del Vaticano – Si sono svolti stamane, nella festa liturgica di Sant’Ignazio di Loyola, i funerali del cardinale gesuita francese Albert Vanhoye, morto giovedì all’età di 98 anni. Tra i maggiori biblisti dell’esegesi contemporanea, era il porporato più anziano del Collegio cardinalizio.

All’altare della Cattedra della Basilica Vaticana – riferisce l’Osservatore Romano -, il vice decano del Sacro Collegio, cardinale Leonardo Sandri, ha presieduto il rito e tenuto l’omelia. Hanno concelebrato i cardinali Fernando Filoni, Giovanni Lajolo, Mauro Piacenza, Domenico Calcagno, Lorenzo Baldisseri, Dominque Mamberti, Luis F. Ladaria, Konrad Krajewski e Mauro Gambetti, l’arcivescovo Piero Marini e alcuni sacerdoti della Compagnia di Gesù. Assente, probabilmente a causa delle condizioni di salute dovute al recente intervento chirurgico, Papa Francesco, che, di prassi, presiede il rito dell’Ultima Commendatio e della Valedictio ai funerali dei porporati che si svolgono nella basilica vaticana.

Con una rappresentanza di membri del Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede era monsignor Miroslaw Wachowski, sottosegretario per i Rapporti con gli Stati. Dopo la scomparsa di Vanhoye, il Collegio cardinalizio è ora composto da 220 cardinali, di cui 123 elettori e 97 non elettori.

(Il Faro online) Foto © Vatican Media – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano 

Più informazioni su