Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tokyo 2020, Paltrinieri cede lo scettro olimpico dei 1500 stile: “Mi dispiace, ho dato tutto”

Non ripete il successo storico di Rio 2016 il bicampione mondiale sulla distanza. Domani le gare nel fondo

Tokyo – I miracoli avvengono una volta sola. Dopo l’argento da sogno degli 800 stile libero alle Olimpiadi di Tokyo (leggi qui), cuore, testa e determinazione non bastano a Gregorio Paltrinieri per salire sul podio dei 1500 dove l’allenamento perso per la mononucleosi gli sottrare forze e secondi decisivi.

L’olimpionico cede il titolo a Robert Fink che dopo trentasette anni riporta l’oro a stelle strisce nella gara più lunga dopo aver vinto anche gli 800. Il bicampione mondiale e trieuropeo dopo un inizio da protagonista, cede vasca ai tre favoriti chiudendo in 14’45″01, un tempo che potrebbe essere considerato perfino modesto, ma non nelle sue condizioni. Davanti a tutti proprio l’americano ventunenne di Tampa che sfrutta la scia del tedesco campione del mondo Florian Wellbrock (14’40″91) e dell’ucraino campione europeo e vice campione mondiale Mykhailo Romanchuk (14’40″66) e vince in 14″39″66.

“I miei avversari hanno disputato una grande gara e meritano il podio. Ho provato a partire forte, ma nel mezzo, che è la mia fase migliore, non avevo energia – ammette il primatista europeo della distanza – Purtroppo ho avvertito delle sensazioni di stanchezza eccessiva. Però non ho nulla da recriminare, il tempo non mi appartiene ed è frutto dell’allenamento perso. I Giochi e lo sport sono anche questo. Io ho dato il massimo. Mi dispiace non essere al cento per cento della forma. Certamente non valgo questo tempo, avrò altre occasioni per il futuro. Ora non mi tiro indietro per le acque libere, sono qui per gareggiare. Sarà difficile. L’intensità è sicuramente più bassa fino agli ultimi due chilometri, ma poi devi spingere e nel mezzo ci sono stati contrasti fisici. Non è proprio il massimo per chi esce dalla mononucleosi. Ma ci proverò” tuona battagliero l’azzurro che ha vinto cinque medaglie di cui tre ori nel fondo agli Europei di Budapest. (federnuoto.it)

(foto@GiorgioScala/DeepBlueMedia)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport