Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Moria di pesci nel fiume Sacco, Ciacciarelli interroga Zingaretti: “Dove sono i fondi per la bonifica?”

"Parliamo di un sito che necessita di un piano di interventi da attuare con celerità"

Regione Lazio – “In riferimento all’episodio di moria di pesci nel fiume Sacco, nel comune di Ceccano, sto preparando un’interrogazione a Zingaretti per capire dove siano finiti i fondi per la bonifica della Valle del Sacco e richiedere ad Arpa di verificare la causa della morte dei pesci”. Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega).

“Siamo stanchi di sentire solo parole – prosegue il Consigliere regionale –  mentre l’ambiente continua ad essere distrutto in questo modo. Siamo ancora ai piani di caratterizzazione, mentre dal punto di vista della bonifica non è stato fatto nulla. Un percorso che, finora, si è distinto per dei tempi lunghissimi, biblici, fatti di proclami a cui non sono seguiti fatti concreti. Sono trascorsi due anni dalla firma del protocollo d’intesa interministeriale per la bonifica e la reindustrializzazione del Sito di interesse Nazionale Valle del Sacco. Zingaretti l’ha sbandierata come un fatto imminente, ma questo territorio è stufo di ascoltare solo parole.

Parliamo di un sito che necessita di un piano di interventi da attuare con celerità, considerata l’incidenza di patologie di tipo tumorale e la necessità di favorire lo sviluppo dell’economia locale. La provincia di Frosinone deve poter rinascere sotto il profilo economico ed occupazionale, tornando ad essere appetibile agli occhi degli investitori, ed assicurando, nel contempo, una buona qualità della vita ai cittadini ed, in modo particolare, ai giovani che hanno scelto di esercitare in provincia la propria professione e di impiantare qui la propria famiglia”.

Una qualità della vita che passi necessariamente dalla salute dell’ambiente e dell’intero ecosistema – conclude Ciacciarelli –. Monitorerò costantemente il proseguo delle attività inerenti la bonifica, affinché non si perda più altro tempo prezioso come hanno fatto finora”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio