Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Arpa Lazio, al via il monitoraggio della qualità dell’aria nel porto di Civitavecchia

Lo scopo della campagna è quello di acquisire informazioni sulla situazione nel periodo estivo che vede un aumento del traffico di navi e traghetti

Civitavecchia – L’Arpa Lazio ha pianificato una campagna di monitoraggio della qualità dell’aria nell’area portuale di Civitavecchia, in accordo con il Comune, la Capitaneria di porto e le Autorità di sistema portuale del mar Tirreno centro-settentrionale. Lo scopo della campagna è quello di acquisire maggiori informazioni sulla situazione nel periodo estivo che vede un aumento del traffico di navi e traghetti.

“A partire da martedì 3 agosto – si legge in una nota dell’Arpa Lazio -, l’Agenzia ha posizionato in prossimità della banchina 18 del porto un mezzo mobile dotato di strumenti per la misurazione degli inquinanti abitualmente considerati per la valutazione della qualità dell’aria: polveri sottili (PM10 e PM2,5), ossidi di azoto, biossido di zolfo, benzene e ozono”.

L’attività di monitoraggio durerà per alcune settimane e i dati raccolti da questa stazione si andranno a sommare a quelli provenienti dalle altre 14 centraline presenti nel comprensorio di Civitavecchia, di cui due (CV Porto e Fiumaretta) a poche centinaia di metri dalla posizione del mezzo mobile”.

Il vicesindaco Manuel Magliani ha espresso soddisfazione per l’accordo: “Necessario e doveroso per la salvaguardia della salute dei cittadini come dei lavoratori portuali. Voglio ringraziare il comandante Tomas della Capitaneria di Porto e il presidente di Adsp Musolino per la sensibilità che hanno dimostrato in tema ambientale. La sinergia tra i diversi enti, che anche in quest’occasione si è dimostrata fruttuosa, è l’unica strada per migliorare la vita di tutti noi”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Civitavecchia