Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino 2030, Articolo Uno e SI: “Serve un tavolo di confronto per lanciare il progetto”

Chiodi e Iannarella: "Il cambio di passo che la Città ha avuto, deve fungere da rampa di lancio per gli anni che verranno"

Fiumicino – “Articolo Uno e Sinistra Italiana Fiumicino, nel solco delle ultime esperienze maturate nel percorso territoriale, si fanno promotori per la costruzione fin da subito di un tavolo di confronto con tutte le realtà politiche e associative che intendono lanciare un progetto per una “Fiumicino 2030”.  Così, in una nota, Massimiliano Chiodi e Massimo Iannarella, segretari rispettivamente di Articolo Uno e Sinistra Italiana Fiumicino.

Il cambio di passo che la Città ha avuto, – spiegano i Segretari – rispetto alla mala gestione di centro destra, deve fungere da rampa di lancio per gli anni che verranno. Non è il momento di mandare in fumo tutto quello che di buono è stato fatto. La presenza all’interno di questa maggioranza di una vera forza di Sinistra che ha sempre messo al centro delle proprie azioni il bene comune, il lavoro, l’aiuto nei confronti delle fasce più deboli e la transizione ecologia, ha aiutato questa Amministrazione nel raggiungere risultati importanti. Siamo di fronte ad un periodo storico in cui è necessario che tutti questi temi vengano affrontati e posti come base per un progetto di riqualificazione e di vivibilità, che continui verso la tutela del territorio e dei suoi concittadini.

Al centro della nostra iniziativa  l’intenzione di consolidare le esperienze già maturate nel corso degli anni passati che si sono tramutate nella nascita di Leu-Liberi e Uguali anche a Fiumicino, ma anche quello di convogliare le risorse e le energie dei movimenti civici, delle liste, dell’associazionismo che, nonostante provengano da percorsi diversi, possano dare il loro contributo per la realizzazione di temi comuni e per un progetto di riqualificazione e di vivibilità, che tuteli contemporaneamente territorio e cittadini”.

Il nostro intento è quello di costruire un soggetto identitario – concludono Chiodi e Iannarella – mettendo insieme le tessere di un mosaico che abbiano un tratto distintivo rispetto agli altri soggetti della coalizione e che sia in grado di ‘contaminarla’ sulle tematiche elencate. Necessari saranno gli incontri futuri con i cittadini, le associazioni, le liste e tutti i movimenti diretti a porre in essere una visione unitaria di ispirazione progressista, ecologista e di Sinistra”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino