Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Zazzeri, shock al rientro da Tokyo: “Mi hanno rubato tutti i ricordi delle Olimpiadi”

Il nuotatore medaglia d'argento a Tokyo: "Faccio un appello ai ladri: vi chiedo di restituire i miei ricordi. Sono distrutto"

Firenze – Lorenzo Zazzeri, argento a Tokyo 2020 nella staffetta 4×100 stile libero (leggi qui), è stato derubato dei ricordi dei Giochi al suo rientro in Italia. “Il 2 agosto, verso le 13:30 hanno sfondato il vetro della mia auto di fronte alla Piscina Bellariva di Firenze. Mentre ero passato a salutare i miei compagni di squadra, Rubando i ricordi delle mie olimpiadi, compresa la GoPro e l’ipad con tutti i video delle Olimpiadi ed i souvenir per la mia famiglia”, ha scritto sui social Zazzeri lanciando un appello: “Faccio un appello ai ladri, se mai leggerete tutto questo, vi chiedo di restituire i miei ricordi alla Piscina di Bellariva e tenervi tutto ciò di materiale che possa servirvi. Sono disponibile anche a pagare un “riscatto” pur di riaverli. Sono distrutto, Fate girare”. Fortunatamente il nuotatore la medaglia con se.