Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Green pass, approvato il nuovo decreto: obbligatorio per scuole, università e trasporti

Il Consiglio dei Ministri ha approvato le nuove regole

Roma – Green pass obbligatorio in Italia per trasporti a lunga percorrenza come treni, aerei e navi a partire dal 1 settembre. Sì al certificato verde anche per studenti universitari e docenti della scuola. Sono le nuove regole approvate dal Consiglio dei ministri nella riunione odierna. Per quanto riguarda i trasporti, non è stata prevista l’obbligatorietà del green pass per gli autobus e la metro.

green pass

Il Consiglio dei ministri ha inoltre confermato l’esclusione di obbligo di green pass per tutti gli studenti minorenni.

Il nuovo decreto è stato “approvato all’unanimità”, come spiegato dal ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa, e “punta ancora in maniera molto forte sullo strumento del green pass per gestire questa nuova fase epidemica”.

“In questa fase la scelta del governo è quella di provare a investire il più possibile sul green pass come strumento per evitare chiusure, oggi con questo decreto è stato fatto un ulteriore passo avanti in tre ambiti decisivi per il paese”, rimarca il ministro.

“Innanzitutto la scuola, un fattore essenziale per la società: noi ci impegniamo a lavorare con tutte le energie che disponiamo per farla riaprire in sicurezza e in presenza a settembre”, evidenzia Speranza, spiegando che il green pass sarà “obbligatorio per l’accesso a scuola per tutto il personale scolastico. Stessa misura per l’università, non solo per il personale ma anche per gli studenti”

Per quanto riguarda le infrastrutture e i trasporti “il tentativo è quello di rendere più sicuri i luoghi per noi decisivi come treni, aerei, navi, bus a lunga percorrenza che attraverso l’uso del green pass saranno più sicuri. E’ una logica che punta a valorizzare il più possibile questo strumento decisivo in questa fase”.

Speranza ricorda che “la differenza fondamentale in questa fase della lotta al covid è la presenza dei vaccini. Il messaggio del governo è quello di continuare su questa strada della vaccinazione, vera svolta di questa sfida per aprire una fase diversa”. (fonte: Adnkronos)