Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Atletica, la 4×100 maschile vince l’oro olimpico: “Emozione incredibile”

Patta, Jacobs, Desalu e Tortu scrivono la storia dell’atletica. 37,50 sul traguardo come in semifinale

Tokyo – Una storia bellissima, la favola dell’atletica leggera alle Olimpiadi. Finalmente l’Italia è padrona della velocità in pista. Poco fa la 4×100 maschile ha vinto il titolo olimpico nei 100 metri di ognuno degli atleti azzurri che ha corso velocissimo la propria frazione.

Comincia Lorenzo Patta che secondo si avvicina in testa alla gara, passa il testimone a Marcell Jacobs che vola in pista e fa il vuoto dietro, perfetto il cambio con Fausto Desalu che si lancia verso Filippo Tortu che attende, prende il bastone della gloria e lotta contro gli Stati Uniti spalla spalla in rimonta. Taglia il traguardo Filippo con tutto quello che in corpo e incredulo a un centesimo di meno rispetto all’avversario, regala all’Italia la prima medaglia d’oro olimpica alla staffetta, insieme al resto degli azzurri campioni olimpici. Una vittoria corale dell’Italia da Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Filippo Tortu.

Le dichiarazioni dei protagonisti ai microfoni di Raisport

Marcell Jacobs: “Ci siamo guardati negli occhi e abbiamo deciso di vincere. E’ stata una promessa fatta tra noi, qualcosa di fantastico, questa Olimpiade mi sta regalando tantissimo, grandissimo lavoro con tutti. E’ stato un percorso lungo, siamo sul tetto del mondo. Un record per l’Italia, piangerò di gioia”.

Filippo Tortu: “Difficile parlare di me e non di noi,  la staffetta la si corre in 4, sono partito ho visto che ero pari, ho pensato di rilassarmi e correre tranquillo perché l’avrei superato, ero lucido in gara.. poi quando ho tagliato il traguardo non lo ero più.. era vero.. quando ho visto sul tabellone.. un tempo  stratosferico.. emozione più bella che si possa  sognare. Me le godo  tutte queste lacrime, una giornata infinita. La cosa più bella non è ancora arrivata, cantare l’inno domani mi emozionerò molto”.

Fausto Desalu: “Devo ancora realizzare. Siamo un bel gruppo, abbiamo lavorato tanto. La forza del grande gruppo che ci unisce, ci fidiamo gli uni degli altri. Dedica al mio allenatore, ha creduto in me”.

Lorenzo Patta: “E’ stato bellissimo alla mia prima Olimpiade, sono felicissimo. Non ci credo.. ringrazio loro tre..”

(foto@Colombo/Fidal)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport