Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Palmisano e Stano marciatori olimpici: gli ori di Ostia a Tokyo 2020

I due azzurri vivono e si allenano nel X Municipio a due passi dal mare. Una scritta in pineta celebra il loro successo

Ostia – Li conoscono bene gli alberi della Pineta di Castelfusano, come le strade interne battute abitudinariamente dai tantissimi runners lidensi che ogni giorno si riversano nel polmone verde di Ostia per correre e praticare sport. Hanno corso e marciato le strade del X Municipio di Roma per mesi, per anni, i campioni olimpici di marcia della 20 km, Massimo Stano e Antonella Palmisano.

(foto@Colombo/Fidal)

Con impegno, in silenzio e con passione. Amici di sport facenti parte di un gruppo affiatato e talentuoso allenato da Patrizio Parcesepe (cittadino pontino), allenatore di marcia delle Fiamme Gialle. Massimo Stano è un atleta delle Fiamme Oro, ma nello sport esiste questa collaborazione, agonisticamente parlando. Antonella è la stella della marcia della squadra sportiva della Guardia di Finanza. Gli ori vinti a Tokyo sono stati allori costruiti ad Ostia. Sede di mondi sportivi importanti: dal Centro Sportivo della Guardia di Finanza di Castel Porziano, alla Federazione Italiana Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali. E poi anche il Centro  Federale di nuoto della Federnuoto, dove Gregorio Paltrinieri (trasferitosi lo scorso anno a Roma, per allenarsi con Fabrizio Antonelli, per inseguire il sogno olimpico delle acque libere ai Giochi, ugualmente raggiunto con il bronzo miracoloso della 10 km) e Gabriele Detti nel tempo hanno donato all’Italia ori, argenti e bronzi mondiale, europei e olimpici.

(foto@Colombo/Fidal)

La stessa cosa oggi, nell’agosto del 2021, in cui si celebrano le 40 storiche 40 medaglie dell’Italia Team a Tokyo, si ricorda per la marcia azzurra. Antonella Palmisano e Massimo Stano abitano nel X Municipio. La campionessa olimpica di marcia vive a Bagnoletto, quartiere romano vicino a Dragona, mentre Massimo abita ad Ostia. Accanto alla loro sede di allenamento che il Centro Sportivo delle Fiamme Gialle. E allora non sono solo le strade del X Municipio ad ospitarli per i loro infiniti e sudati allenamenti sotto il sole, a due passi dal mare, ma anche la pista della Caserma di Castel Porziano.

Sono successi sportivi nati ad Ostia, come lo è anche l’oro di Luigi Busà nel karate, che si allena, nei raduni della Nazionale Italiana, proprio al Centro Olimpico Matteo Pellicone della Fijlkam. Lui atleta del Centro Sportivo Carabinieri, attualmente il primo karateka nella storia della disciplina a vincere un oro olimpico. E allora ecco dove si svolgono le vite dei campioni olimpici della marcia e del karate. Il Parcy Team, di cui fanno parte tra gli altri anche Giorgio Rubino, cittadino lidense che ha vinto medaglie importanti in campo internazionale, Francesco Fortunato promettente marciatore di successi futuri e Marco De Luca, veterano della marcia vincente, sempre pronto a dare il meglio per conquistare nuovi podi. Coach Parcesepe li allena e li segue, come segue costantemente Antonella anche  suo marito Lorenzo Dessi, allenatore del settore giovanile delle Fiamme Gialle. Perché non sono solo i campioni olimpici ad allenarsi lungo le strade del X Municipio, ma anche i giovani atleti della Guardia di Finanza, che seguendo le orme dei grandi, sognano per se stessi in grande. E allora in un futuro prossimo, guardando a Parigi 2024 o Los Angeles 2028, anche una giovanissima Giulia Gabriele, che Il Faro online ha intervistato nella scorsa primavera (leggi qui), potrebbe riportare a Ostia una medaglia olimpica importante.

Intanto lo fanno Antonella Palmisano e Massimo Stano. L’Italia ha stupito il mondo come recita l’hashtag dell’Italia Team per Casa Italia #stupormundi. I due azzurri felici del loro successo e increduli nell’aver conquistato un traguardo così importante, ma consapevoli anche del loro valore sportivo immenso, torneranno ad allenarsi ad Ostia. Probabilmente tra foto di rito con i migliaia di runners che conoscono bene i luoghi sportivi del X Municipio di Roma e autografi.

E’ apparsa una scritta allora proprio all’interno della Pineta di Castel Fusano, all’entrata di Viale del Mediterraneo, dove  la strada si presta ad essere facilmente battuta per gli allenamenti dei campioni azzurri dell’Italia Team. Una celebrazione per i campioni olimpici di Tokyo 2020: “Ostia padrona della 20 km di marcia olimpica, i lidensi ringraziano Palmisano, Stano e Parcesepe”. E’ si può scommettere che quella scritta sarà palcoscenico prossimo di foto, di gioia e di celebrazioni ulteriori.

Grazie Campioni.

(foto@Facebook)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport