Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pertinenze: fuori dal calcolo delle unità immobiliari con il Superbonus 110!

L’Agenzia delle Entrate è intervenuta direttamente sulla questione, specificando che cosa dice a questo proposito il Decreto Rilancio.

Più informazioni su

Come chiarisce l’Agenzia delle Entrate, nel calcolo del Superbonus sono escluse le pertinenze.

Rispondendo all’interpello numero 416 del 7 luglio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito un chiarimento, perché molti infatti si chiedevano se bisognava calcolare nel conto delle unità immobiliari anche le pertinenze.

L’Agenzia delle Entrate è intervenuta direttamente sulla questione, specificando che cosa dice a questo proposito il Decreto Rilancio.

La spiegazione dell’Agenzia delle Entrate è stata di grande utilità, poiché in molti hanno aderito alla possibilità di effettuare delle ristrutturazioni per i propri immobili, usufruendo di queste agevolazioni messe a disposizione a livello statale.

La risposta che è arrivata sul rapporto tra le pertinenze e il Superbonus è nata da un caso concreto attraverso l’interpello presentato da un cittadino possessore di 8 unità immobiliari, fra le quali vengono contate sia l’abitazione che le pertinenze.

Il contribuente ha chiesto se potesse usufruire dell’agevolazione economica del Superbonus nel caso in cui donasse alcuni edifici alla moglie e alle figlie.

Inoltre il cittadino che si riferisce a questo caso concreto ha chiesto quali sono le unità immobiliari che la legge stabilisce come numero massimo per ogni singolo proprietario proprio in relazione al Superbonus.

Da questo punto di vista l’Agenzia delle Entrate chiarisce che la fruizione della detrazione è possibile anche nel caso di un proprietario di 8 unità immobiliari, delle quali soltanto 3 sono ad uso abitativo.

Poi specifica, facendo riferimenti alle norme, che vengono escluse le pertinenze dal calcolo.

Quindi nel caso specifico del cittadino che ha presentato l’istanza, il numero delle unità immobiliari per cui si possa usufruire dei contributi scende da 8 a 3, perché le altre sono soltanto delle pertinenze.

In questo caso specifico essere ben informati sulla categoria catastale C2 è fondamentale!

Diventa dunque fondamentale essere ben informati su tutto ciò che riguarda i propri immobili.

La mancanza di informazioni dunque non è più ammessa se si vogliono evitare cattive sorprese.

A informare tutti coloro che vogliono saperne di più ci pensa Likecasa.it il sito specializzato sulla casa che fornisce anche informazioni specifiche in merito alle pertinenze togliendo ogni dubbio.

Il portale specifica che: “Spesso la categoria catastale C2 indica le pertinenze che possono a loro volta essere legate ad un immobile. Fanno dunque parte d questa categoria anche le soffitte e le cantine che sono separate dall’immobile come fienili agricoli e non agricoli” per approfondire vai qui.

Occorre fare ancora un’ultima precisazione!

Secondo ciò che riferisce la Legge di Bilancio 2021, che interviene direttamente sulla normativa riguardante il Superbonus, si devono delle specificazioni anche riguardanti il comma 9 della lettera A all’articolo 119 del Decreto Rilancio.

La questione riguarda le unità immobiliari distintamente accatastate.

A questo proposito la disposizione prevede che il Superbonus possa spettare anche sugli interventi effettuati dalle persone fisiche con riferimento agli interventi che vengono compiuti su edifici composti da due a quattro unità immobiliari accatastate in maniera distinta, anche se queste sono possedute da un unico proprietario.

Si deduce quindi che l’agevolazione spetta nel caso in cui gli interventi di ristrutturazione siano realizzati su parti comuni degli edifici che non si trovano nella situazione di un condominio, anche nel caso in cui le parti comuni siano composte da due a quattro unità immobiliari e appartengano ad un unico proprietario oppure siano in comproprietà tra persone fisiche.

Ancora una volta la risposta dell’Agenzia delle Entrate è stata chiarificatrice su delle questioni che possono sorgere in relazione alla fruizione del Superbonus.

È sempre molto importante riuscire ad avere delle risposte dettagliate, perché sono molte le situazioni in cui un contribuente che voglia usufruire della detrazione fiscale si può venire a trovare.

In particolare il problema delle pertinenze rappresenta sicuramente una questione fondamentale, per riuscire a capire come muoversi a norma di legge nel rispetto delle normative che sono state specificate dalla legge di riferimento, nell’ambito della quale sicuramente il Decreto Rilancio rappresenta un punto fermo da non sottovalutare.

Più informazioni su