Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Paralimpiadi 2020, l’Italia vince i 100 metri: Sabatini oro, Caironi argento e Contrafatto bronzo

Le azzurre in finale alle Paralimpiadi scrivono la storia della disciplina. Italia padrona della velocità mondiale

Tokyo – Un tripletta azzurra nei 100 metri T63. Un sogno tricolore incredibile nato dalla finale paralimpica, da poco conclusa a Tokyo 2020. Conquistano il podio le velociste azzurre. Prima, seconda e terza.

Ambra Sabatini vince l’oro e corona una stagione eccezionale vincendo i Giochi e registrando nei 100 il tempo di 14:11 il record del mondo, che questa mattina in batteria era andata di nuovo a Martina Caironi. Quest’ultima scende dal primo gradino e cede lo  scettro alla giovanissima Sabatini, che abbraccio dopo la gara. L’immensa Caironi si prende l’argento. Con loro l’onda azzurra in finale dei 100 metri non si arresta e insieme tre amiche e compagne di squadre vincono la Paralimpiade. Terza con il bronzo paralimpico al collo è Monica Contrafatto: “Ci siamo ispirate reciprocamente”. Hanno detto ai microfoni di Raisport”.

“Siamo felicissime, faccio i miei complimenti a loro. Potevo essere battuta solo da Ambra, un’avversaria degna che ha fatto un record incredibile. Gara femminile. Siamo state forti”. Felicissima Martina Caironi che fa il gesto, accarezzando il viso di una incredula Sabatini, di cedere la corona alla giovanissima compagna di squadra: “La prova finale è stata la pioggia.. difficilissimo!”. Sottolinea la Caironi. “Fantastico, vincere è bellissimo, un podio a tre è eccezionale, lo sognavamo”. Aggiunge Ambra Sabatini. La Contrafatto fa una dedica speciale: “A chi ha creduto in me e all’Afghanistan”.

(foto@Bizzi/Cip)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport