Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tarquinia, Tosoni: “Sbloccati 800mila euro per il Marta e il Mignone”

"Il nostro obiettivo è avere una manutenzione che possa essere costante e garantire che non ci siano più esondazioni e problemi idrogeologici"

Tarquinia – Sbloccati 500 mila euro per il fiume Marta e 300 mila euro per il fiume Mignone; a breve partiranno i lavori di progettazione.

Soddisfatto il Vicepresidente dell’Università Agraria Alberto Tosoni, che sottolinea come questo debba essere visto come un importante passo in avanti, ma non come una vittoria totale: “siamo molto felici dell’importante traguardo, che deve essere visto come un balzo in piú verso il nostro obiettivo di avere una manutenzione che negli anni possa essere costante ed efficente e garantire davvero che non ci siano più esondazioni e problemi idrogeologici nelle valli del  Marta e del Mignone.

Sento di fare un enorme ringraziamento non soltanto agli agricoltori ed alla mia squadra, ma anche alla Direzione Unica Lavori Pubblici, Stazione Unica Appalti, Risorse Idriche e Difesa del Suolo della Regione Lazio, con la quale c’è stato un coordinamento che sono felicissimo di definire ottimo e proficuo”.

L’Università Agraria di Tarquinia, sotto la spinta del Vicepresidente Alberto Tosoni, da tempo ormai lavorava a stretto contatto con la Regione Lazio e la consigliera regionale Silvia Blasi per ottenere fondi per la manutenzione dei bacini fluviali delle due valli. Un lavoro costituito da sopralluoghi, incontri, report e molto altro, sviluppato nei mesi grazie al supporto anche di vari agricoltori.

“Sono estremamente soddisfatta – ha dichiarato la Blasi – la necessità di intervenire urgentemente era necessaria per tutelare l’incolumità delle persone, delle aree agricole e della viabilità. Un obiettivo fortemente voluto dalla sottoscritta, dall’ Università Agraria di Tarquinia e dagli agricoltori, che hanno partecipato attivamente e con impegno”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Tarquinia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Tarquinia