Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Appicca un incendio a ridosso dell’autostrada, poi si giustifica: “Mi stavo annoiando”

L’uomo, dopo l’arresto, è stato accompagnato presso il proprio domicilio, in attesa del rito di convalida

Più informazioni su

Tivoli – Lo scorso pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno arrestato un 45enne romano, sorpreso mentre stava appiccando un incendio. I militari, sono intervenuti nei pressi dello svincolo autostradale dell’A24, su richiesta di un carabiniere libero dal servizio, dove ha notato l’uomo mentre stava per dare fuoco alle sterpaglie poste ai margini della carreggiata ed ha allertato subito i colleghi del 112.

In pochi minuti, sono arrivati i Carabinieri della Stazione di Castel Madama che, hanno bloccato il piromane con ancora tutto l’occorrente per accendere il fuoco. Una volta fermato, il 45enne ha cercato di giustificare il folle gesto riferendo ai militari: “mi stavo annoiando”.

Un’assurda motivazione che aggrava ancora di più l‘entità del gesto che, se non prontamente sventato, avrebbe potuto causare danni enormi alla stregua di quanto successo il 12 agosto alle montagne che circondano Tivoli. L’uomo dopo l’arrestato è stato accompagnato presso il proprio domicilio, in attesa del rito di convalida.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo

Più informazioni su