Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

13 settembre 2021: il sindaco De Angelis e l’assessore Nolfi in visita nelle scuole del territorio

"L'augurio più grande, pronunciato prima da genitori e poi da rappresentanti dell’Amministrazione, è quello di affrontare con entusiasmo, curiosità e passione la vita scolastica".

Più informazioni su

Anzio – “Carissime/i, mai come in questi ultimi due anni l’augurio per un buon inizio di anno scolastico 2021/2022 è particolarmente sentito e permeato da sentimenti di speranza e rinascita”.

Comincia con queste parole la lettera aperta a tutta la Popolazione Scolastica del sindaco De Angelis e dell’assessore Nolfi in visita alle scuole del territorio.

“Nessuno di noi si sarebbe mai aspettato di vivere un’epoca che verrà ricordata nei libri di storia per il diffondersi di una pandemia, ma dal momento che siamo stati chiamati ad affrontare questa sfida, non possiamo certo sottrarci e permettere alle difficoltà emergenziali di sacrificare ancora di più la crescita personale, che nella scuola nasce e si sviluppa.

Abbiamo vissuto mesi convulsi ed incerti, approdando alla didattica a distanza, che fra mille difficoltà, ci ha consentito il proseguimento delle attività formative; ognuno di noi, donne e uomini delle Istituzioni, personale docente e non docente, studenti e famiglie, ha messo in campo idee e competenze per reinventare un sistema scolastico che in qualche modo sopravvivesse alla minaccia del Covid, con un esemplare lavoro di squadra, condotto sì su un terreno spinoso, ma che rappresenta oggi un preziosissimo bagaglio esperienziale, dal quale il mondo scuola non potrà più prescindere, per avvalorare il suo ruolo di comunità educante.

Alla luce di tutto questo, l’augurio più grande, pronunciato prima da genitori e poi da rappresentanti dell’Amministrazione, è quello di affrontare con entusiasmo, curiosità e passione la vita scolastica, nonostante le nuove regole imposte dal virus, estendendo sentimenti di profonda gratitudine al corpo docente e non docente, per il grande impegno profuso e, non ultime, alle famiglie, che hanno supportato, con impegno e spirito di sacrificio i propri figli, nella didattica a distanza.

Lo scopo dell’educazione è quello di trasformare gli specchi in finestre, evocativa riflessione del giornalista statunitense Sydney J.Harris, pregna di ottimismo e fiducia, che auguriamo ad ogni giovane studente di ritrovare in sé stesso, per l’inizio di un nuovo affascinante viaggio fra i libri di scuola”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Anzio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Anzio

Più informazioni su