Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

100 anni di atletica, Nicola Vizzoni nella storia delle Fiamme Gialle

Il vicecampione olimpico di martello a Sydney presente nelle gigantografie appese alla Stazione Cipro di Roma

Roma – Nicola Vizzoni oggi è allenatore di successo nella Nazionale italiana di lanci. Stanno crescendo i giovani azzurri dell’atletica e l’esperienza dei grandi che li seguono, come è grande il vicecampione olimpico di Sydney, è fondamentale.

Si celebra anche lui allora. Lo fanno le Fiamme Gialle in occasione del Centenario della sezione atletica. L’ex azzurro ha in palmares anche un argento europeo e ben altre 9 medaglie internazionali vinte, insieme a numerosi titoli italiani in bacheca. Chi prenderà il treno alla Stazione Cipro di Roma, da oggi denominata ‘Stazione Cipro – Fiamme Gialle’ (leggi qui) per celebrare proprio l’anniversario dei 100 anni della squadra di atletica, si fermerà ad ammirare anche lui. Nelle gigantografie appese alle pareti e nelle medaglie, numerosissime, indicate nei cartelli gialloverdi. La indica orgoglioso la sua Nicola.

E ha ben 21 anni quell’alloro. Alle Olimpiadi di Sydney, il coach azzurro e punto di riferimento della storia delle Fiamme Gialle, ha scritto una pagina indelebile dell’atletica lanciando il martello a 79,64. L’anno dopo siglò il record italiano di 80,50 a Formia il 14 luglio del 2001. Il terzo italiano di sempre ad arrivare lontanissimo dalla pedana in gabbia.

Vola alto Nicola ancora oggi. E lo fa anche nei suoi ricordi. Quei cartelli alla Stazione Cipro Fiamme Gialle parlano anche di lui. Farà compagnia la sua storia ai tantissimi viaggiatori che durante il giorno sosteranno, aspetteranno il treno (tappezzato di foto e medaglie delle Fiamme Gialle) e si gusteranno un Centenario tutto da ammirare. Fino alla prossima fermata.

(foto@NicolaVizzoni/Facebook)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport