Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Formia, approfitta della crisi durante la pandemia e presta soldi a “strozzo”

Al 57enne è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nei Comuni di Formia e Gaeta e il divieto di avvicinamento alle parti offese

Formia – Nella mattinata odierna, a Gaeta, il personale della Tenenza Carabinieri di Gaeta e della Guardia di Finanza di Formia ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale e reale, con contestuale sequestro preventivo finalizzato alla confisca della somma contante pari ad euro 7mila e 400 euro, emessa dall’ufficio Gip del Tribunale di Cassino, nei confronti di un 57enne di Formia, per il quale è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nei Comuni di Formia e Gaeta nonché il divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalle parti offese, poiché ritenuto responsabile del reato di usura.

La misura cautelare si basa sulle risultanze – acquisite nei mesi di ottobre e novembre 2020 mediante attività tecniche nonché riscontri acquisiti sul campo – che hanno consentito di documentare che l’indagato, approfittando delle precarie condizioni economiche delle vittime – tutte del posto – dovute anche al periodo di crisi economica quale conseguenza della nota pandemia, concedeva loro somme di denaro contante applicando tassi di interessi usurai.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia