Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, esplosione in una palazzina di via Atteone: un ferito in codice rosso foto

Dai primi accertamenti pare che la deflagrazione e il successivo incendio siano stati causati da una fuga di gas

Roma – Terribile risveglio stamattina in via Atteone per un’esplosione al quarto piano di una palazzina. Alle 7 e 30 è stato dato l’allarme e sono accorsi gli agenti del VI gruppo Torri della Polizia locale di Roma Capitale insieme ai Vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area, far evacuare lo stabile e prestare soccorso alle persone coinvolte.

Tra le persone portate in salvo sono 2 i feriti uno dei quali trasportato dal personale del 118 in ospedale in codice rosso.

Dai primi accertamenti sembrerebbe che l’esplosione e conseguente incendio sia divampato a causa di una fuga di gas.

A seguito di un’accurata ispezione da parte del personale dei VVF intervenuto è esclusa la presenza di persone al di sotto delle macerie. I soccorritori stanno lavorando ora per la messa in sicurezza con successiva bonifica dell’area coinvolta.

La nota della Regione

“L’esplosione di questa mattina avvenuta in una palazzina in via Atteone ha provocato il ferimento di tre persone a causa dell’incendio divampato. Uno dei feriti è stato trasportato al centro Grandi Ustionati dell’Ospedale Sant’eugenio, uno all’Ospedale Casilino, e il terzo al Policlinico Universitario di Torvergata, il loro stato di salute è costantemente monitorato. Sono state molte le chiamate al NUE 112 che ha immediatamente allertato i soccorsi. Ringrazio tutti i soccorritori e i sanitari, di Ares 118 e Vigili del Fuoco, che sono intervenuti sul posto prendendo in carico i feriti”. Lo scrive in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Assistenza alloggiativa, al via il protocollo “Hotel solidali”

Il Campidoglio ha attivato il protocollo “Hotel solidali” per fornire assistenza alloggiativa a chi, tra le persone coinvolte nel crollo della palazzina avvenuto oggi in via Atteone, a Torre Angela, ne avrà necessità.

Il protocollo, che Roma Capitale ha sottoscritto nel 2017, garantisce appunto assistenza alloggiativa di emergenza alle persone rimaste senza casa a causa di eventi straordinari non prevedibili. Al momento, sono 9 le persone che attraverso la Protezione Civile di Roma Capitale, che è sul posto, hanno chiesto assistenza alloggiativa.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo