Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Capocotta, lo rimproverano perché urina sulla loro macchina: pensionati presi a morsi

La coppia stava rientrando dalla spiaggia. I carabinieri hanno identificato il presunto aggressore in meno di 24 ore

Pomezia – Dopo la denuncia presentata, ieri sera, da una coppia di pensionati romani, in cui riferivano di essere stati aggrediti da un uomo mentre rientravano dalla spiaggia a Capocotta, i Carabinieri della Stazione di Torvaianica, in meno di 24 ore hanno identificato il presunto responsabile.

Si tratta di un cittadino egiziano, incensurato, a cui la coppia di coniugi, riferiscono in denuncia, aveva prestato assistenza perché, vedendolo in compagnia della moglie italiana e di un bambino, in evidente stato di ebbrezza e barcollando, era andato a sbattere contro una staccionata.

Successivamente, riferisce sempre la coppia, il medesimo soggetto urinava nei pressi della loro autovettura parcheggiata nelle vicinanze, e, in seguito, una volta redarguito, aggrediva la coppia con calci, pugni e un morso.

I due pensionati, curati presso il pronto soccorso della Clinica S. Anna di Pomezia, sono stati dimessi entrambi con 6 giorni di prognosi. Sulla base della denuncia e delle sommarie informazioni testimoniali raccolte sul posto, i Carabinieri hanno identificato l’uomo indicato dalla coppia di coniugi come autore dell’aggressione da loro subita e sul suo conto hanno informato la Procura della Repubblica di Roma.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Pomezia